Italia congelata dal freddo. Rischio neve a Roma nel fine settimana

Italia ancora nella morsa del gelo. Freddo polare, aria gelida che arriva dalla Siberia e tiene il BelPaese sotto zero. A Roma per questo fine settimana è prevista ancora neve, per venerdì e sabato. Poi il meteo parla di forti piogge. Dopo le polemiche dei giorni scorsi, né la Regione né il Comune vogliono farsi trovare impreparati. Così nelle scorse ore si è tenuta una riunione dell’Unita’ di crisi regionale sull’emergenza maltempo, organizzata dal presidente della Regione Lazio Renata Polverini. All’incontro hanno partecipato, fra gli altri, rappresentanti delle cinque Province e di Roma Capitale, oltre a quelli della Protezione civile regionale. Obiettivo? Mettere a punto un nuovo piano operativo per contrastare la possibile emergenza: se cadranno ancora fiocchi bianchi sul Lazio e sulla Città Eterna, questa volta ci dovrà essere massima organizzazione.

Spiega Polverini: “Abbiamo acquistato 5.000 pale manuali che saranno distribuite nei comuni del Lazio e in particolare nel frusinate e in provincia di Roma”. Non solo: “A disposizione dell’unità di crisi di Frosinone, sono state inviate squadre di taglialegna della Protezione civile nazionale che sono in arrivo dal nord Italia. Verranno utilizzate per proseguire la pulizia agli accessi alle reti elettriche e ai tronchi ferroviari, in particolare nei Comuni già colpiti”. Fra le altre cose, “abbiamo inviato una lettera a Comuni e alle Comunità montane per indicarci i punti critici nel loro territorio”, continua il governatore del Lazio. “Abbiamo chiesto, inoltre, elenchi a Province sulle scorte di sale a disposizione e quanto ne e’ stato consegnato ai Comuni. Sempre alle Province abbiamo chiesto di garantire i propri mezzi nelle strade provinciali". Insomma, la situazione è di massima allerta. Staremo a vedere cosa accadrà nei prossimi giorni. Il consiglio alla popolazione è sempre lo stesso: restate a casa.

Emilia Romagna Forlì-Cesena e Rimini le più colpite. Attesi fino a 40 cm Intanto anche altre regioni italiane si preparano ad affrontare il rischio neve, che – se davvero dovesse arrivare – andrebbe a cadere sul manto bianco già accumulatosi nei giorni scorsi, peggiorando la situazione. Così in Emilia Romagna, una delle regioni più colpite dalle nevicate, la Protezione civile ha diramato una nuova allerta neve per la durata di 60 ore circa. Neve su tutta la regione da giovedì fino alla fine della settimana. Sono attesi dai 30 ai 40cm di neve in pianura e fino a 100 cm sui rilievi. Acquistate 160 tonnellate di cloruro di magnesio (un sale speciale ideale per le basse temperature) per tenere lontano il ghiaccio dalle strade.

Temperature diversi gradi sotto lo zero: massima attenzione rivolta agli anziani, che soffrono il freddo più degli altri. Proprio in queste ore già 120persone sono state assistite nei centri di accoglienza allestiti in strutture comunali e in alberghi della Romagna. In Italia il freddo ha già ucciso decine di persone. La situazione è drammatica. Speriamo passi presto. 

MILANO; MEZZI PRE ALLERTATI PER POSSIBILI NEVICATE In vista di una possibile nevicata a Milano nella notte tra domani e venerdi’, 183 mezzi dell’Amsa, azienda di servizi ambientali, sono stati pre-allertati. Durante la riunione di oggi, infatti, il coordinamento del ‘Piano neve’ – composto da Comune, Protezione civile, Amsa, Atm e polizia locale – ha programmato gli interventi per le prossime 24-36 ore anche per le temperature che si manterranno di qualche grado sotto lo zero. Il Comune ha quindi disposto con Amsa il pre-posizionamento, da domani sera, dei 183 mezzi (lamaneve e spargisale) gia’ utilizzati nei giorni scorsi, in quanto le previsioni fornite dal Centro funzionale regionale della Protezione civile indicano possibilita’ di precipitazioni nevose tra la mezzanotte di domani e le 6 del mattino di venerdi’. ‘Il monitoraggio delle condizioni meteo da parte del coordinamento sara’ costante – assicurano da Palazzo Marino -, al fine di intervenire tempestivamente su eventuali situazioni critiche dovute alla neve o al gelo’.

NESSUN COMMENTO

Comments