Italia-Canada, La Marca (Pd): “Continua mio impegno per accordi su patenti di guida”

“Il mio impegno, prima per l’accordo quadro ora per le intese con le singole Province, ad iniziare dal Québec, continua senza soste da alcuni anni”

Francesca La Marca, Pd

“L’accordo tra Italia e Canada sul reciproco riconoscimento delle patenti di guida, già firmato come accordo-quadro tra i due Paesi, deve trovare il suo seguito operativo a livello delle singole Province, titolari delle competenze in questa materia secondo le leggi canadesi. Il mio impegno, prima per l’accordo quadro ora per le intese con le singole Province, ad iniziare dal Québec, continua senza soste da alcuni anni. I tempi degli accordi internazionali, tuttavia, sono lunghi, troppo lunghi per le attese degli interessati, sia cittadini italiani residenti e operanti in Canada sia canadesi presenti in Italia, che costantemente mi inviano sollecitazioni a tale riguardo”. Così in una nota l’On. Francesca La Marca, Pd, eletta nel Nord e Centro America e residente proprio in Canada.

“Poiché le notizie da me reperite direttamente presso le autorità dei due Paesi forniscono un quadro contraddittorio, in particolare per la stipula dell’accordo con il Québec, che può facilitare quelli con le altre Province, ho inviato un’ulteriore sollecitazione scritta ai Ministri italiani Moavero Milanesi (Esteri) e Toninelli (Trasporti) e al Direttore delle politiche e degli affari internazionali del Ministero per le relazioni internazionali e la francofonia del Québec.

In esse, chiedo che sia messo termine al rimbalzo di responsabilità e che si faccio l’ultimo e decisivo passo per la firma dell’intesa con il Québec, che comunque non dovrebbe essere ormai lontana.

Il mio impegno – conclude La Marca -, oltre a operare costantemente per un positivo e atteso risultato, sarà quello di continuare a informare gli interessati e la pubblica opinione”.