Investire in Argentina: l’Italia guardi oltre oceano – di Eugenio Sangregorio

Più di una volta sono intervenuto per spingere l’Italia a guardare con più attenzione all’Argentina. E non mi stanco di sottolineare, a costo di sembrare ripetitivo, che la Nazione sudamericana potrebbe dare moltissime opportunità all’Italia, e viceversa.

L’Argentina sta vivendo un vero e proprio processo di industrializzazione, sono tanti i settori in pieno sviluppo. Servizi, comunicazioni, commercio e industria: in tutti si profilano opportunita’ di investimento su cui l’imprenditoria italiana potrebbe puntare; senza contare i grandi spazi offerti dall’agricoltura, naturalmente, e dalle materie prime come i minerali.

Sono molti gli europei che guardano all’Argentina con grande interesse, anche per il basso costo delle case e dei terreni – rispetto all’Europa – e per le tradizioni economiche molto simili a quelle del Vecchio Continente. A maggior ragione dovrebbe farlo l’Italia, che qui in Argentina è amatissima e considerata una grande realtà economica del mondo occidentale, nonostante il periodo difficile che sta vivendo adesso. E anzi, proprio la crisi dovrebbe spingere il BelPaese a guardare a nuove occasioni di crescita e investimento, anche oltre oceano.

L’Argentina, superata la crisi dell’anno 2001, ha avuto una veloce ripresa, e si è avviata con successo verso la stabilizzazione economica. Soprattutto, l’Argentina ha a disposizione moltissima terra, che potrebbe servire per costruire progetti di ogni tipo: nuovi poli turistici o industriali, per esempio, con il know how italiano e la mano d’opera argentina. Oppure puntare sulla coltivazione della terra, e così produrre cereali, soia, o incrementare la diffusione di alimenti biologici; e ancora, pensare all’allevamento di bestiame, bovini, maiali, cavalli: anche questo sarebbe un ottimo investimento qui in Sud America. L’Italia, e gli italiani, potrebbero davvero essere i numeri uno anche nella gestione dei servizi, un settore che in Argentina mette a disposizione infinite possibilità. Insomma, chi vuole fare impresa a condizioni vantaggiose in questo Paese ha solo da scegliere.

Rinnoviamo quindi l’invito ad investire in Argentina: si organizzino missioni imprenditoriali dall’Italia, per dare modo agli imprenditori del BelPaese di venire e rendersi conto di persona delle innumerevoli possibilità di crescita. Da parte nostra, che in Argentina lavoriamo da anni, sapremo mettere a loro disposizione le nostre conoscenze e la nostra esperienza.

NESSUN COMMENTO

Comments