Intercettazioni, Serracchiani: servono regole precise

"Penso che il Garante della Privacy abbia individuato un tema vero: sulle intercettazioni servono regole precise che demarchino una volte per tutte quelle che sono pubblicabili da quelle che invece devono rimanere riservate. Va fatta una riflessione seria sulle intercettazioni che coinvolgono soggetti terzi che non sono toccati dalle indagini". Lo afferma Debora Serracchiani, vicesegretario del Pd e presidente della Regione Friuli, in una intervista al Messaggero.

"Va trovato un equilibrio su quello che viene pubblicato a tutela della privacy e di persone che non sono indagate o non c’entrano proprio". Inoltre sottolinea che "da tempo noi sosteniamo che i temi della corruzione, delle intercettazioni e del finanziamento della politica non vanno lasciati a metà e vanno affrontati nel loro insieme", "se, giustamente, eliminiamo il finanziamento pubblico dei partiti devono essere fissate regole molto precise sui meccanismi di finanziamento privato. Ad esempio, utilizzando l’esperienza del Parlamento Europeo, sarebbe opportuno che anche il parlamento italiano si dotasse di un Albo dei lobbisti. Ancora: noi del Pd siamo favorevolissimi alle primarie. Ma allora perché non rendere obbligatorio l’Albo degli elettori?".

E le Fondazioni? "Giusto aver posto il tema perché il rapporto fra società civile e politica oltre che inevitabile è fondamentale. Va preservato ma deve essere trasparente. Poi, al di là delle leggi, sta al politico evitare comportamenti inopportuni".

NESSUN COMMENTO

Comments