Intercettazioni, se la sinistra si sveglia solo adesso – di Leonardo Cecca

Se la sinistra, con tutti i suoi associati che hanno in comune le radici del PCI, non ci fosse, sarebbe proprio il caso di inventarla. Intendiamoci, non inventarla per far funzionare il sistema Italia, ma solo per farci sghignazzare sul "democratico e corretto" modo di fare, ove le "disattenzioni" di comodo la fanno da padrone.

Questi "buontemponi" non si erano mai accorti del dilagare del potere della magistratura fino a quando non hanno cominciato a sentire un po’ di prurito, mai hanno saputo delle vergognose intercettazioni telefoniche a danno di Berlusconi e del deplorevole passaggio delle stesse ai media; persino Napolitano, strenuo difensore della Costituzione e della legalità, mai si era accorto di questa vergognosa consuetudine fino a quando non è venuto a sapere che avevano intercettato le sue telefonate con Mancino.

Anche Renzi dovrebbe avere qualche perplessità sulle intercettazioni dato che non usa il telefono che gli è stato dato dall’Asi, ma un vecchio apparecchio del quale forse la magistratura non ha il numero. Anche il baffino navigatore che tanto aveva sghignazzato su certe ridicolaggini estrapolate da intercettazioni che non riguardavano lui, ora, per la questione delle "mani nella merda", si incilindra e sbraita, invoca addirittura il Csm. Viene proprio da dirgli, in dialetto ciociaro: aquettate.

Ora, questi grandi distratti, che tutto hanno permesso alla magistratura pur di allontanare Berlusconi dalla politica, si ritrovano con la stessa magistratura che vuol mettere il naso nelle aule parlamentari, tant’è che alcuni parlamentari del M5S sono indagati dalla Procura di Roma, a seguito di un esposto di un senatore socialista per "attentato agli organi costituzionali"; praticamente con la solita gazzarra che predomina nelle aule parlamentari impedivano di votare.

Se i politici fossero persone serie, avessero chiaro nella zucca quali siano i loro compiti ed i loro doveri e fossero consapevoli che l’avversario politico non è un nemico da abbattere con qualsiasi mezzo, avrebbero già fatto il 90% del loro compito ma, ahimè, la politica ormai è diventata solo un mezzo per avere una poltrona; senza personaggi di valore, come ad esempio il picconatore Cossiga, quando il 26/4/1992 mandò due colonnelli dei carabinieri con tanto di blindati al Palazzo dei Marescialli a rinfrescare un po’ le idee a certuni un po’ troppo intraprendenti, gli "onorevoli" diventeranno lo zerbino dei magistrati . Vabbè, purtroppo ci dobbiamo accontentare di quello che la sinistra e Napolitano ci hanno confezionato. E’ notizia di questi giorni che la pressione fiscale ha raggiunto livelli astronomici e che la disoccupazione aumenta, ma secondo Renzi tutto va bene, forse a  Firenze sono abituati a vedere le cose al contrario. Buona Paqua a ItaliaChaimaItalia e ai suoi lettori.

NESSUN COMMENTO

Comments