Inter vola in Champions League, Crotone in serie B

Nel match di ieri all’Olimpico un rigore di Icardi (capocannoniere alla pari con Immobile) e un colpo di testa di Vecino mandano i nerazzurri nel ''paradiso'' europeo

Inter in Champions League. E’ fatta, dopo la vittoria sulla Lazio per 3 a 2 in rimonta (ieri spettacolo all’Olimpico) i nerazzurri volano in Europa con Juventus, Napoli e Roma.

Probabilmente neanche Spalletti ci credeva più, ma nel match di ieri un rigore di Icardi (capocannoniere alla pari con Immobile) e un colpo di testa di Vecino mandano i nerazzurri nel ”paradiso” europeo nell’ultima giornata della stazione 2017-2018 di serie A.

Crotone in serie B e Atalanta in EL ma ai preliminari, il che significa cominciare il torneo il 26 luglio e disputare sei gare in piu’. Un vero e proprio tour de force sotto il solleone.

Piero Ausilio, ds dell’Inter, intervenuto ai microfoni di Radio Anch’Io su RadioUno, ha detto: “E’ normale che la Champions porti entusiasmo e soddisfazione. Poi a livello economico cambiano le cose di una decina di milioni”. “La differenza con l’Europa League mi dicono essere di circa 40 milioni per i gironi, poi i numeri cambiano se sei bravo ad andare avanti come è successo alla Roma”.

“E’ anche vero – ha sottolineato – che vogliamo dare continuità al progetto Inter, l’annata è stata positiva, come il lavoro di Spalletti e dei ragazzi. Da lì costruiremo un’Inter migliore, con ancora più forza”.

Giuseppe Sala, sindaco di Milano, a proposito della partecipazione dell’Inter alla Champions League ha commentato: “Sicuramente non è un fatto irrilevante. I managers degli hotel milanesi mi dicono che il fatto che ci sia o meno la champions fa la differenza, per cui è importante già da quel punto di vista”. “Poi – ha aggiunto – a Milano le cose stanno andando bene. Mi auguro che l’Inter vada avanti l’anno prossimo, che non è automatico. Però mi auguro anche che il Milan ci rientri prestissimo. Prima della fine del mandato vorrei vedere Inter e Milan insieme in Champions”.