In coma in barella, Cisl a Balduzzi: urge cambio radicale

‘Il ministro Balduzzi abbia il coraggio di metter mano al cambiamento radicale di una sanita’ che allo stato attuale rischia di avviarsi allo sfascio’. A dirlo, in una nota, e’ la Cisl Medici, che chiede di uscire da questa ‘condizione di immobilismo’.

‘Sembra un gigante che colpito cerca disperatamente di difendersi! Solo che non si tratta di un fotogramma di un film di Spielberg, ma della cruda realta’ in cui versa il SSN’, ironizza Biagio Papotto, Segretario Generale Cisl Medici, sottolineando che ‘non si puo’ assistere inermi al taglio dei posti letto per acuti e al concomitante mantenimento di posti letto nel privato’ e che e’ ‘inconcepibile bloccare il turn over’. Secondo il sindacalista, inoltre, ‘si deve avere il coraggio e l’umilta’ di porre il pianeta sanita’ anni luce distante dalla politica che ha prodotto solamente danni. La Cisl Medici – conclude Papotto – vigilera’ affinche’ questo possa avvenire ponendosi nella condizione della piu’ ampia disponibilita’ per fuoriuscire da questa condizione di immobilismo’.

NESSUN COMMENTO

Comments