Imu italiani all’estero, una vergogna – di Laura Patrizia Pasini

Egregio Direttore,

           sono residente in Svizzera da qualche anno e lavoro in Svizzera dal 1981. Ho ereditato alcuni anni fa un appartamento a Milano dove mi reco saltuariamente per incontrare i miei familiari. Il mio commercialista italiano mi ha informata che il Comune ha deciso di non percepire la norma che prevede, per i residenti esteri, l’Imu prima casa. Questa decisione è stata presa il 26.06.2012,  dopo avere ricevuto il pagamento della prima rata dell’IMU. Sono stata informata ieri che dovrei pagare ora l’IMU intera , e che dovrei fare richiesta di rimborso per la prima rata, in quanto "i codici sono diversi". Se questo è vero ritengo sia una vergogna, perchè innanzitutto i soldi non crescono sugli alberi, e in secondo luogo perchè fare richiesta di rimborso al Comune di Milano per chi abita all’estero è un vero problema.

La prego, se ritiene opportuno come credo, di avvisare gli altri residenti all’estero.

Ringraziandola per la sua attenzione le porgo i migliori saluti,

Laura Patrizia Pasini 

 

 

NESSUN COMMENTO

Comments