Immigrati, Meloni (Fdi): Alfano dimentica di essere ministro dell’Interno

"Leggendo le dichiarazioni di Angelino Alfano sorge il dubbio che abbia dimenticato di essere lui il ministro dell’Interno e il leader del partito che tiene in piedi l’attuale governo Renzi". Lo dice il presidente di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, Giorgia Meloni, aggiungendo: "Dice che le navi della nostra Marina Militare non possono diventare traghetti a disposizione degli immigrati del Nord Africa, ma e’ proprio questo esecutivo ad aver messo in piedi la fallimentare operazione ‘mare nostrum’ che nelle ultime 48 ore ha visto sbarcare sulle coste siciliane 1149 migranti”.

“L’Europa – sottolinea Meloni – deve farsi carico delle spese di mantenimento dei richiedenti asilo e dei rifugiati, ma questo governo non ha fatto nulla per rivedere quelle norme dell’Unione europea che scaricano sull’Italia oneri e costi e costringono la nostra Nazione a spendere circa 900 euro al mese a immigrato”.

“Il ministro Alfano afferma poi che i richiedenti asilo che non hanno i requisiti debbano essere rimandati indietro ma e’ sempre questa maggioranza ad aver svuotato il fondo per il rimpatrio dei clandestini destinando i fondi all’accoglienza. Il ministro precisa che la sicurezza e’ un tema centrale ma e’ proprio questo governo, con il sostegno di Forza Italia e M5S, ad aver abolito il reato di immigrazione clandestina lanciando al mondo intero il segnale che l’Italia e’ pronta ad accogliere e a mantenere chiunque. Ecco, ci auguriamo che le emergenze di questi giorni facciano rinsavire i partiti che si dichiarano di centrodestra e li spingano a togliere il loro sostegno alle politiche pro-immigrazione di questo governo di sinistra. Tutto il resto sono slogan buoni per la campagna elettorale".

NESSUN COMMENTO

Comments