Immacolata, gita fuori porta per 8 milioni di italiani

Tra le mete preferite ci sono la montagna, la campagna dove si registrano buone presenze per l'agriturismo e le citta' d'arte dove particolarmente affollati sono i consueti mercatini natalizi

Sono circa 8 milioni gli italiani che hanno scelto di fare almeno una scampagnata o una gita fuori porta da concludere in giornata, approfittando del ponte dell’Immacolata. E’ quanto emerge da un sondaggio on line condotto dal sito www.coldiretti.it, dal quale si evidenzia che sono in molti che pur non potendosi godere una vacanza completa non si rassegnano a stare a casa.

Tra le mete preferite ci sono la montagna, la campagna dove si registrano buone presenze per l’agriturismo e le citta’ d’arte dove particolarmente affollati sono i consueti mercatini natalizi. Un appuntamento tradizionale al quale hanno deciso di partecipare quasi 6 italiani su 10 (58%), anche per acquistare regali per se stessi e per gli altri da mettere sotto l’albero, secondo una analisi Coldiretti/Ixe’ per le festivita’ di fine anno 2016.

Molto gettonati in queste occasioni sono i cibi di strada che rappresentano una alternativa low cost per i “pendolari” della vacanza. Tra coloro che mangiano cibo di strada a essere nettamente preferito dall’81%% – sottolinea la Coldiretti – e’ infatti il cibo della tradizione locale che va dalla piadina agli arrosticini fino agli arancini, mentre il 13% sceglie quello internazionale come gli hot dog e solo il 6% i cibi etnici come il kebab. Un fenomeno che ha avuto una vera esplosione nel 2016, con la comparsa di mezzi mobili tecnologicamente avanzati cosiddetti “food truck” per la preparazione e l’offerta delle diverse tipologie di prodotti, ma anche la nascita di catene specializzate.