Il Premio Ambassad’ Or vola in Argentina

Il Premio Ambassad’ Or vola in Argentina
Il prestigio riconoscimento è destinato agli italiani nel mondo che si sono distinti nei vari campi del sapere. La sesta edizione vinta da una senatrice piemontese, da un diplomatico con sangue isernino e da un drammaturgo originario di Casacalenda
 Sono arrivati da molte città dell’Argentina nella grande sala dell’Asociaciòn Montazzoli calle Josè Moranti di Loma Hermosa di Buenos Aires, per festeggiare i vincitori della 6° edizione del Premio Ambassad’Or. Il prestigioso riconoscimento internazionale è promosso dall’Asvemo, (associazione presieduta da Anna Carmen Perrella) e dall’associazione Ring ed è destinato agli italiani nel mondo che si sono distinti nei vari campi del sapere. L’evento si è tenuto il 17 aprile. La sala si è riempita di rappresentanti istituzionali, associazioni e federazioni italiane.

La cerimonia di consegna del Premio ha ottenuto il patrocinio del Consolato italiano a Buenos Aires, della Regione Molise, dell’Università del Molise, di Unioncamere Molise, della federazione “Ucima” commercianti e industriali molisani in Argentina, della Società Generale Attori della Repubblica argentina e dell’Associazione nazionale Gsa (Giornalisti Specializzati Associati). Quest’ultimo organismo è stato scelto in rappresentanza della stampa italiana.

I tre Passaporti D’Oro sono stati consegnati quest’anno alla senatrice di origini piemontesi Mirella Giai, al vice Console Roberto Ettore Dattoli, originario di Isernia e al grande drammaturgo Roberto “Tito” Cossa, originario di Casacalenda. Dodici, invece, i premiati con le Menzioni Speciali. Queste ultime sono state consegnate a: Felice di Ninno, Anselmo Petrucci, Eugenio San Gregorio. Per il sociale all’associazione Jose Paz, Olindo Donati e Giorgio Ionfrida. Per la cultura a: Michele Angelo Lanese e ai due giudici Franco Fiumara e Giuseppe Angelo Marinaro. Altre tre Menzioni Speciali sono andate alla memoria di: Angelo Palena, Giuseppe Di Stefano e Antonio Testa. Tre vite intense e straordinarie quelle dei nuovi Ambasciatori della cultura italiana nel mondo. (pubblicitaitalia.it)

NESSUN COMMENTO

Comments