I buffoni dell’Europa – di Andrea Verde

Parliamo dei buffoni dell’Europa. Cos’è oggi l’Europa? Un insieme di regolamenti folli che nascondono un piano dispotico.

Oggi gli euro-burocrati si occupano delle dimensioni di rami di mimosa (2669/90), di come devono essere gli slip importati dalla Thailandia, i collant importati dallo Sri Lanka (3785/86).

Il 10 luglio 2013 venne emanata una norma (656/2013) firmata dal Presidente Barroso in persona per stabilire i criteri del passaporto croato per cani, gatti ma soprattutto furetti.

Ci sono ben tre regolamenti poi -il 190/67, il 790/2000, e il 717/2001- per normare la vita dei pomodorini.

La lattuga per essere europea deve pesare almeno 80 grammi, le melanzane "europee" devono aver un diametro minimo di 40 mm.

Noi manteniamo 44 mila euro burocrati fra vizi e privilegi per fare cosa? La formula magica dello sciacquone perfetto: Va= (Vf+(3xVr)/4: sì perché questi buffoni hanno speso due anni di studi e 90 mila euro per regolamentare sciacquoni e orinatoi.

Gli sprechi delle istituzioni europee non si contano: l’Europa elargisce soldi per finanziare qualsiasi follia, dall’utilizzo degli insetti in cucina, alla compagnia che fa musica con sassolini e rutti, dalla missione dei ballerini belgi che vanno insegnare danza agli africani al dialogo tra estoni e lituani sul fondamentale tema delle marionette.

E tutto questo mentre la globalizzazione selvaggia e senza regole ha distrutto interi comparti economici, le frontiere colabrodo hanno reso meno sicura l’Europa, le culture dei popoli vengono umiliate.

Non è questa l’Europa che volevamo: da questa Europa non accettiamo alcuna lezione. Alle prossime europee i popoli sovrani faranno sentire la loro voce contro questi usurpatori.

NESSUN COMMENTO

Comments