Gran Bretagna, molto presto un muro contro gli immigrati

Brick wall with painted flag of Great Britain

La Gran Bretagna e’ pronta a finanziare la costruzione, che dovrebbe iniziare ”molto presto”, di un muro lungo l’autostrada che arriva al porto francese di Calais per fermare i migranti che cercano di salire a bordo dei camion diretti in Inghilterra. Ne da’ notizia la Bbc, che cita il sottosegretario per l’immigrazione Robert Goodwill.

In Italia il leghista Roberto Calderoli commenta così la notizia: "Anche la Gran Bretagna, esattamente come ha fatto l’Ungheria, annuncia la costruzione di un muro lungo un chilometro, già soprannominato ‘La Grande Muraglia’, per sigillare il valico dell’autostrada di Calais e bloccare le migliaia di migranti del campo tristemente famoso come ‘la Giungla’ e bloccare l’afflusso di clandestini". "Ogni Paese europeo – aggiunge – presidia i suoi confini, erigendo muri, schierando i soldati o aumentando i controlli ai valichi. Tutti tranne l’Italia, che invece fa entrare tutti dappertutto. E chi è affacciato sul Mediterraneo, come la Spagna o Malta, pattuglia le acque internazionali con la propria Marina e respinge ogni barcone che punta verso la sua rotta, con il risultato che ormai da oltre due anni non ci sono partenze verso le coste spagnole o maltesi e non ci sono sbarchi. L’Italia invece se li va a prendere direttamente davanti ai porti libici, facendogli risparmiare persino il carburante…".

NESSUN COMMENTO

Comments