Governo, Prodi: all’estero non si fidano dell’Italia

Il problema piu’ grande del Paese e’ che "all’estero non hanno fiducia nell’Italia". Anzi, afferma l’ex premier Romano Prodi, "siamo trattati peggio di quello che siamo". Ma anche alzare la voce, in questo momento, non darebbe grandi risultati. "Quando si ha il sedere basso, non si puo’ fare la danza classica", avverte il Professore, questa mattina a Bologna a un convegno su credito, sviluppo e lavoro promosso da Carisbo.

"Il problema grandissimo che abbiamo e’ che all’estero non c’e’ fiducia nell’Italia, è faticosissimo, è dura. Siamo trattati peggio di quello che siamo. E’ vero – ammette l’ex premier – abbiamo il problema del Mezzogiorno e l’evasione fiscale, che sono seri. Ma il Paese ha una capacità di reazione forte".

Pero’, aggiunge Prodi, "quando si dice che dobbiamo fare la voce piu’ grossa, mi viene sempre in mente il fondamento dei principi politici della mia vita, che e’ un detto napoletano: ‘Quando si ha il sedere basso, non si puo’ fare la danza classica’. E questo e’ il principio fondamentale in cui si trova il nostro Paese".

NESSUN COMMENTO

Comments