“Governo M5S-Lega? Ci sarà la voce di Forza Italia ovunque”: parola di Francesco Giro

“Da una parte c’è il duo Di Maio-Salvini, dall’altra Berlusconi-Tajani. Sull’Europa Lega e M5S saranno più equilibrati. Di Battista? Resti in vacanza, ha un futuro da animatore turistico a Torvaianica”

Francesco Giro, Senatore di Forza Italia, sul possibile governo M5S-Lega. “Io sono fra quelli che non potranno votare un governo in cui non è presente Forza Italia, però non sono fra quelli che si augurano il peggio. Vediamo cosa sanno fare. Spero facciano bene, noi li aiuteremo a fare meglio. Faremo proposte di merito”.

“Noi – argomenta Giro – abbiamo Antonio Tajani che è presidente dell’Europarlamento e che sarà nostro interlocutore privilegiato in Europa, con lui dovranno confrontarsi anche 5 Stelle e Lega. Da una parte avremo il duo Di Maio-Salvini e dall’altra Berlusconi-Tajani. Il programma della Lega e dei 5 Stelle sarà molto più equilibrato e prudente rispetto alle posizioni originarie sull’Europa. Ci sarà la voce di Forza Italia in questo governo in tanti settori, come l’economia e la sicurezza”.

Di Battista ha definito Berlusconi male assoluto. “Di Battista è in vacanza a farsi i selfie con la moglie. Ha gufato contro Di Maio fino a un minuto fa per presentarsi come premier. Ha un futuro come animatore turistico nei villaggi dei Caraibi, anzi a Torvajanica” ha dichiarato Giro.

Sulla posizione del Pd. “Il Pd ha governato fino a un minuto fa, occupando tutto l’occupabile e adesso fa morale a chi è stato votato dagli elettori. Mi risulta che il governo Gentiloni stia continuando a nominare direttori generali con incarico di studio. Quando entreremo nelle stanze dei bottoni troveremo gente nominata l’altro ieri per non fare un tubo, ma con un contratto in tasca che sarà difficile sciogliere. Abbiano rispetto per gli elettori, basta con questo moralismo fuori posto che è stato bocciato sonoramente il 4 marzo. Sono affamati di potere, loro speravano in un governo fintamente neutrale per spartirsi le nomine degli enti dello Stato e parastato che sono imminenti. Loro hanno un disprezzo per gli elettori italiani, volevano spartirsi le nomine per rientrare dalla finestra dopo essere stati cacciati dalla porta dagli italiani. Evidentemente il giochino si è rotto nelle loro mani. I tg della Rai ancora definiscono Renzi federatore, ma federatore de che? I tg della Rai sono scandalosi, fanno servizi che sembrano quelli di radio Lotta continua”.

Comments