Governo, Di Pietro: Monti come Berlusconi, non affronta nodi economici strutturali

‘Uno spread cosi’ alto, intorno ai 400 punti, e la situazione di crisi cosi’ grave fanno comprendere come questo governo stia lavorando in continuita’ con il precedente, non affrontando realmente i nodi economici strutturali. Monti diventa ogni giorno di piu’ il sosia di Berlusconi. A cosa serve questo governo di tecnici se la situazione e’ rimasta invariata?’. E’ quanto scrive sul suo blog il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro.

‘Questo esecutivo – spiega – sta perdendo un mare di tempo senza attuare riforme efficaci al rilancio dell’economia, allo sviluppo e alla crescita del Paese. Invece di contrastare la corruzione, l’evasione e gli sperperi della burocrazia e della casta, che costano agli italiani svariati miliardi ogni anno, ha messo in campo politiche da macelleria sociale. Infatti, si e’ accanito sull’articolo 18, sui lavoratori dipendenti, sui pensionati, sui disoccupati, sui giovani precari e non ha ripristinato nemmeno il falso in bilancio. Ha messo l’Imu sulla povera gente e sui terremotati, risparmiando soltanto le fondazioni bancarie. Insomma, sta distruggendo lo stato sociale calpestando i diritti acquisiti in tanti anni di battaglie. Anziche’ perseguire gli imprenditori inquisiti, i funzionari corrotti della Pubblica Amministrazione, i ladri di Stato che hanno depositato all’estero la loro refurtiva, i politici malavitosi, il ragionier Monti fa cassa sulle spalle degli onesti cittadini. L’Italia dei Valori, che ha sempre chiesto che sulla lotta all’evasione e alla corruzione non ci si fermi ai soliti spot a reti unificate, ma si passi ai fatti, e’ rimasta inascoltata’, conclude. 

NESSUN COMMENTO

Comments