Gli uomini più virili preferiscono il sesso protetto

Da un sondaggio condotto da SpeedDate.it, su un campione di mille uomini single di età compresa tra i 24 e i 48 anni, risulta che gli uomini più virili e sicuri di sé sono più propensi all'utilizzo del preservativo, i più giovani ancora di più rispetto ai più grandi

Ad una maggiore virilità corrisponde una maggiore propensione a prendere precauzioni in occasione dei rapporti sessuali occasionali. A mettere in evidenza questa correlazione è un’analisi di SpeedDate.it, il portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare gente nuova e molti nuovi potenziali partner.

«Tra gli uomini che si definiscono “molto virili” solo il 14% dichiara di non fare uso di preservativi nei loro rapporti occasionali. Il 65% degli uomini che si definiscono invece “meno virili” optano per il sesso non protetto anche quando il rapporto è occasionale» così Roberto Sberna, direttore generale di SpeedDate.it, sintetizza i risultati della ricerca.

I maschi più virili si fanno pochi problemi ad utilizzare il preservativo e non si preoccupano di dimostrare un eccesso di prudenza con le partner di turno. «Essere audaci nel 2018, infatti, non vuole più dire trasgredire non utilizzando il preservativo ma piuttosto optare per la scelta, a volte scomoda e sicuramente controcorrente rispetto al passato, del sesso sicuro» spiega Roberto Sberna.

Apparentemente paradossale, la correlazione tra grado di virilità ed uso del preservativo fornisce, basandosi su un campione di mille uomini single di età compresa tra i 24 e i 48 anni intervistati da SpeedDate.it, una versione aggiornata dei comportamenti sessuali degli italiani di oggi.

«Potrebbe sembrare anche un paradosso ma in fondo non è così: è normale che gli uomini più virili siano più esperti di sesso e utilizzino con disinvoltura il preservativo, mettendo così se stessi e la propria partner al riparo da gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili» commenta Giuseppe Gambardella, fondatore di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it, il tour operator che ha inventato l’esclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo per single.

Secondo il sondaggio di SpeedDate.it emerge inoltre una maggiore responsabilità da parte dei giovani: nella fascia di età compresa tra i 24 ed i 28 anni, solo un ragazzo su 10 farebbe sesso con un partner occasionale senza profilattico. Ed anche questo risultato avvalora la tesi che a maggiori livelli di ormone della virilità corrisponda una maggiore propensione al sesso protetto, perché come è noto il livello di testosterone diminuisce con l’aumentare dell’età.

Questa, comunque, non è la prima volta che una ricerca dimostra la correlazione tra virilità e sesso sicuro. Alla stessa conclusione è arrivata anche l’Università del Michigan, misurando oggettivamente il livello di testosterone del campione esaminato.

Ai più elevati livelli di testosterone corrisponde la maggiore propensione al sesso protetto. Una conclusione inaspettata, quella dell’ateneo statunitense, perché da sempre il testosterone è stato associato ad una maggiore istintualità e pertanto ad una minore razionalità.

«Invece accade il contrario: proprio in virtù del fatto di avere una maggiore fiducia in se stessi ed una maggiore audacia, gli uomini con alti livelli dell’ormone della virilità sono più propensi ad utilizzare il preservativo durante i loro rapporti sessuali» conclude il direttore generale di SpeedDate.it.