Giustizia, Di Pietro: Sistema piduista di gestione del potere

Alla Camera dei Deputati, nel corso delle dichiarazioni sulla manovra economica, Antonio Di Pietro, leader dell’Italia dei Valori, si è rivolto ad un certo punto ad Umberto Bossi: "Caro Umberto, a quale gente ti riferisci quando dici che non ti piace far arrestare la gente? Solo ai parlamentari o a tutti? A chi sbarca senza passaporto a Lampedusa o a quelli che qui dentro magnano, rubano e se ne fottono?". Parole dure, interrogativi pesanti rivolti al leader della Lega Nord, con i quali Di Pietro replica alle affermazioni del leader leghista sul caso Milanese.

Di Pietro, rivolgendosi ai deputati del Carroccio, continua: "Dovete riflettere, perchè stamattina qui alla Camera gli ex leghisti hanno messo un lenzuolo, perche’ non ne possono piu’ di chi viene qui a svendere la dignita’ di un popolo".

Il leader Idv, affrontando il tema della giustizia in maniera più generale, ha attaccato quello che secondo lui è un "sistema piduista di gestione del potere". A a chi parla di un "uso politico della giustizia" contro Berlusconi, ha replicato: "Ma di cosa parliamo? L’unico uso politico lo stanno facendo i parlamentari e il governo, che invece di fare il loro dovere rubano e si fanno le leggi per non farsi processare. Con il mondo che ci crolla addosso, la prossima settimana al Senato dobbiamo sostenere che Ruby Rubacuori era la nipote di Mubarak. Questa e’ la ragione della non credibilita’ dell’Italia, dovuta alle giravolte di questo Parlamento".

NESSUN COMMENTO

Comments