Girolamo Sirchia, “mai detto che Lorenzin è nociva come il morbillo”

“Queste sono le cose che fanno i titolisti per vendere i giornali. parole che non mi sarei mai permesso nemmeno di pensare. Non mi permetto di dare consigli a nessuno"

L’Ex Ministro della Salute Girolamo Sirchia è intervenuto oggi nel corso del programma Genetica Oggi condotto da Andrea Lupoli su Radio Cusano Campus dicendo: “Io non mi permetto di dare consigli a nessuno e al Ministro Lorenzin, mi dispiace del titolo di Libero che ha posto in bocca a me delle parole che non mi sarei mai permesso nemmeno di pensare. Mi è dispiaciuto. Non ho mai detto che la Lorenzin è nociva come il Morbillo, queste sono le cose che fanno i titolisti per vendere i giornali. Non c’è da dare consigli a nessuno, la salute pubblica è per me un bene primario. Se dovessi dare un suggerimento sarebbe quello di non perdere mai l’abbrivio per la tutela della salute pubblica in tutti i campi”.

Sui vaccini e la comunicazione: “Quando ero Ministro io c’era la paura della SARS, affrontammo il tutto con un numero verde di informazione e poi attraverso un Ministro che parlava alla popolazione. Questo è stato molto importante perché tenevamo informata giorno per giorno la popolazione su quello che si faceva”.

Su Umberto Veronesi l’Ex Ministro ha ricordato come: “Veronesi, mio predecessore, era un amico molto lucido che ha fatto cose molto positive per l’Italia. Anche lui ha dedicato la vita a migliorare la salute della gente. Lo ricordo con affetto e rimpianto”.

Sul trapianto di organi: “La donazione di organi va molto bene in Italia, il centro trapianti e tutte le regioni collaborano in maniera veramente esemplare. Quest’anno ci sono stati ulteriori progressi e siamo fra le nazioni migliori in Europa su questo campo. I trapianti vanno benissimo perché i centri trapianti hanno rianimatori e medici bravissimi, quindi non abbiamo niente da imparare. Dobbiamo continuare a sostenere la donazione e la popolazione ha capito che il trapianto ti salva la vita e quindi si aspetta che la nazione fornisca sempre più organi anche se è difficile purtroppo. Anche su questo l’informazione è il segreto del successo”.