Giovanni Toti prova a scuotere Forza Italia, “chiudersi nelle stanze non serve” [VIDEO]

E intanto Berlusconi rilancia proprio la stagione congressuale, a inizio 2019, in vista delle elezioni europee

Giovanni Toti Foto Fabio Cimaglia / LaPresse Roma 17-06-2015

Da alcuni giorni Giovanni Toti, governatore azzurro della Liguria, sta cercando di far ragionare i vertici del proprio partito, che a scanso di equivoci resta ancora Forza Italia.

Toti non vuole “fare polemica”, spiega. Del resto sta solo chiedendo alla classe dirigente di Forza Italia “una assunzione di responsabilità”.

Insomma, “che il nostro partito viva un momento di difficoltà lo dicono i numeri”, e allora perché non fare “un’analisi di coscienza” per capire dove si è sbagliato e da dove bisogna ripartire?

Per Toti è sbagliato “chiudersi nelle stanze con congressi e congressini”, sarebbe invece necessario “aprirsi al giudizio dei nostri militanti, elettori e dirigenti”. Ma sono pochi nel partito azzurro coloro che sarebbero in grado di farlo… Ormai Forza Italia è davvero ridotta ai minimi termini…

Intervenuto sulle polemiche interne a Forza Italia a margine di un evento in Liguria, Toti aggiunge: “Occorre valorizzare una classe dirigente diffusa sul territorio che spesso ha trovato tappi nella dirigenza apicale che si sente intoccabile e inamovibile e non ha valutato le conseguenze di politiche sbagliate, spesso nascondendosi dietro il corpo del fondatore Berlusconi”. Insomma, i giovani, le forze fresche, non vengono fatte entrare, perché chi sta in alto non vuole perdere posizione e potere.

Intanto Silvio Berlusconi scrive ai quadri dirigenziali azzurri: congressi di Forza Italia a inizio del prossimo anno, per prepararsi come si deve alla sfida delle elezioni Europee, “io sarò in prima linea, in campo con voi”, garantisce il Cavaliere, che ci tiene a sottolineare la differenza tra Forza Italia e chi invece “vuole distruggere l’Europa”.

L’uomo di Arcore scrive anche di non condividere chi “come il Pd” vuole ancora mantenere questa idea di Europa. Poi ribadisce che presto “emergeranno le contraddizioni politiche di questo governo” che e’ destinato ad implodere.