Genova, il Pd attacca: “Governo di incompetenti e sciacalli, ora basta”

Il Pd prova a dimostrare che è ancora vivo. Marianna Madia: “La posizione del Governo appare dilettantesca e spregiudicata”

La tragedia di Genova, come era prevedbile, è entrata in pieno nel dibattito politico italiano. Mentre i riflettori sono ancora più puntati su Salvini e Di Maio, protagonisti assoluti del racconto insieme al premier Conte, l’opposizione sembra ormai essere scomparsa. Senza alcun ruolo da coprire. Deve essere per questo che il Pd torna all’attacco: per farsi sentire, una volta tanto. Anche solo con un post. Questo è firmato da Marianna Madia ed è pubblicato sul profilo Facebook del Partito Democratico.

L’ex ministro Madia ci va giù duro: “Adesso basta. Non si puo’ guardare senza reagire lo spettacolo indegno di queste ore: le bugie, le approssimazioni e l’inadeguatezza di un governo che e’ un misto di incompetenti e sciacalli, preoccupati piu’ di qualche like che della sicurezza delle persone”.

“L’atteggiamento che Autostrade ha tenuto in queste ore davanti alla tragedia di decine di morti e’ stato cinico e irrispettoso ma – continua il post – e’ molto squallido lo spettacolo mostrato dal Governo”.

“È inaccettabile che il Presidente del Consiglio dica che non si aspettano i tempi della giustizia, che Salvini speculi sui morti e su un dramma del genere, che Di Maio accusi il Pd di prendere soldi da Autostrade, consapevole di dire una falsità”.

E allora eccoli i “fatti reali” che Madia propone nel suo post.

“1) È accaduta una tragedia che non e’ una fatalita’ ma nessuna persona seria e’ in grado di dire, a poche ore, quali sono le responsabilita’. 2) La presunta revoca della concessione a Autostrade e’ durata meno di 24 ore. Gia’ oggi siamo al ‘poi si vedra”. L’importante era assicurarsi titoli sui giornali. 3) I Cinque Stelle nel loro ottuso ideologismo vogliono un paese bloccato che non costruisce e non fa opere di interesse collettivo. Anche sulla Gronda di Genova si sono fino a qui opposti in modo irresponsabile. Il governo cosa vuol fare? Apre i cantieri o li vuole ancora bloccare? 4) Il Pd non ha mai preso soldi da Autostrade per le campagne elettorali. Chiediamo ufficialmente a Di Maio se puo’ dire e documentare la stessa cosa sugli alleati di governo. 5) Graziano Delrio e’ stato il Ministro di Infrastrutture e Trasporti grazie al quale si sono stretti davvero i cordoni verso i concessionari autostradali. 6) La “manina” che avrebbe favorito i concessionari nella legge di bilancio del 2015 e’ altra invenzione di Di Maio. La norma in oggetto e’ stata peraltro cancellata proprio da noi con il codice appalti”.

“Alla luce di tutto cio’ la posizione del Governo appare dilettantesca e spregiudicata”, “questo Governo e’ solo in grado di agitare sospetti, paure e odio, nella societa’ e in rete. Un Governo bravissimo a fare proclami, altrettanto bravo a smentirli, ma incapace di assumersi la responsabilita’ di agire per l’interesse generale”.

“Si occupi il Governo di assicurare il massimo sostegno a chi e’ stato colpito da questa tragedia; si occupi il Governo – conclude Madia – di garantire in tempi certi la ricostruzione; si occupi il Governo di fare la sua parte perche’ vengano accertate le responsabilita’, invece di agitare minacce a uso e consumo dei social”.