Gelmini: Nel programma Pisapia più tasse e meno sicurezza

WCENTER 0SIHCCQBGF © Roberto Monaldo / LaPresse 2207-08 SCUOLA: GELMINI, AUMENTANO PROMOSSI Ragazze restano piu' brave, anche all'esame di maturita' Nella foto Maria Stella Gelmini FOTO DI REPERTORIO

"Da una lettura attenta del programma del candidato della sinistra Giuliano Pisapia emergono radicali differenze rispetto al governo della città degli ultimi dieci anni di Gabriele Albertini e Letizia Moratti". Lo dichiara il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, che spiega: "Differenze sulle quali tutti i cittadini milanesi sicuramente rifletteranno prima di esprimere il proprio voto domenica 29 e lunedì 30. Si tratta infatti di due visioni contrapposte di Milano: la Milano di Pisapia, con più tasse, meno lavoro e meno sicurezza, e quella della buona amministrazione di Letizia Moratti. In questi anni il centrodestra non ha aumentato di un euro le tasse dei milanesi, ha tolto l’addizionale Irpef e ha garantito le tariffe sull’acqua tra le più basse d’Italia. Nel suo programma invece Pisapia dice di voler rivedere gli estimi catastali e introdurre nuovi pedaggi stradali. Tradotto significa reintroduzione dell’Ici e più tasse per i cittadini. Letizia Moratti è il sindaco che ha portato a Milano Expo, un’occasione di sviluppo e lavoro. Il programma di Pisapia propone invece la revoca del Piano di Governo del Territorio, lo stop allo sviluppo immobiliare ed il blocco delle opere pubbliche. Tutto questo significa paralisi economica e meno lavoro per tutti. Sul fronte della sicurezza, mentre Letizia Moratti ha garantito un impegno costante nel pattugliamento stradale e nella lotta all’immigrazione clandestina, in modo da conciliare immigrazione e legalità, il programma di Pisapia prevede di togliere ai vigili tutte le funzioni di pubblica sicurezza. Il loro compito quindi sarà solo quello di dare multe. Sono certa che i milanesi rifiuteranno con forza questa prospettiva e non lasceranno la città in mano alla sinistra".

NESSUN COMMENTO

Comments