Gay, Mazzocchi (Pdl): Fioroni e i cattolici sfrattati dal Pd

“Se Bersani ha aperto le porte alle nozze gay, i cattolici come Fioroni non possono più fare finta di nulla. Gli è stato dato un evidente avviso di sfratto dal Partito Democratico e non possono fare altro che prenderne atto. Fioroni non può più stare in un partito che ha una concezione della famiglia che è diametralmente opposta alla sua e a quella dei cattolici impegnati in politica. Candidarsi alle primarie non servirebbe a nulla, tranne che a dare forza ulteriore ad un partito che vuole mettere nei programmi di governo i matrimoni gay. L’unico contributo che può dare alla causa è uscire da quel partito e fare dura opposizione insieme a tutte le altre forze di ispirazione cristiana a tutti quei partiti di sinistra che vogliono mettere nei loro programmi questo tipo di unioni. Noi come centrodestra siamo da sempre stati chiari e coerenti con le nostre posizioni in materia. Ora sta ai cattolici del centrosinistra dirci in quale modo vorranno impedire che torni la nuova stagione tutta prodiana delle proposte italiane di pacs, dico, didore etc etc. Noi siamo pronti, oggi come ieri, a portare in piazza milioni di italiani per un nuovo family day”. Con queste parole l’On. Antonio Mazzocchi, Deputato del Pdl e Presidente dei Cristiano Riformisti ha commentato in una nota la presa di posizione di Giuseppe Fioroni sui gay.

NESSUN COMMENTO

Comments