Fucsia Nissoli, “i miei impegni tra la comunità italiana in USA”

“A Washington D.C. per partecipare alla riunione di coordinamento consolare presso la sede dell'Ambasciata italiana”. Ma non solo…

“Il 15 ottobre scorso mi sono recata a Washington D.C. per partecipare alla riunione di coordinamento consolare presso la sede dell’Ambasciata italiana. All’incontro, introdotto da S.E. l’Ambasciatore Varricchio, hanno preso parte, assieme a me, le rappresentanze della Comunità italiana in USA (dott.ssa Mangione, dott. Arcobelli, i Presidenti dei Comites), i Consoli, i Dirigenti scolastici ed il sen. Turano. Prima della riunione è stato eletto Presidente dell’Intercomites il dott. Della Nebbia, al quale auguro un ottimo lavoro al servizio del bene comune ed affinché la bella Comunità italiana che vive negli USA possa diventare sempre più unita”. Così in una nota Fucsia Nissoli, deputata eletta nel Nord e Centro America.

“La discussione – prosegue Nissoli – è stata proficua e all’insegna della collaborazione tra le parti, nell’interesse della collettività italiana che vive negli USA e per una adeguata promozione del Sistema-Italia. In seguito, sono intervenuta, sempre a Washington D.C., al Convegno della NIAF-IALC Leadership Forum on Dual Citinzeship sul tema della cittadinanza, illustrando il mio impegno, nel Parlamento italiano, per far sì che chi ha perso la cittadinanza recandosi all’estero possa riacquistarla con una domanda presso il Consolato di competenza”.

“Al Convegno, oltre alla sottoscritta, sono intervenuti il sen. Turano, la Cons. d’Ambasciata d’Italia Catherine Flumiani,  il Presidente NIAF, John Viola, il NIAF Board Member, John Calvelli, l’avv. Lauren Hopkins di “Your italian passport”, in una sala gremita di pubblico attento e curioso di conoscere eventuali novità sullo stato dell’arte circa la riforma della cittadinanza in Italia. Penso che i prossimi mesi saranno fondamentali per affrontare la questione cittadinanza sul piano legislativo, visto che si avvicina la conclusione del DDL governativo al Senato che poi dovrà arrivare alla Camera dei Deputati”.

“Stasera, mi recherò a Westchester per intervenire ad una cerimonia sull’eredità culturale italiana, di cui la lingua è parte essenziale. A proposito di lingua, sono contenta che il Presidente del Consiglio, Renzi, all’apertura degli Stati generali della lingua italiana, ha annunciato un aumento di fondi da destinare alla promozione dell’italiano nel mondo”.

A Westchester, all’Italian Heritage and Culture Month

“Ieri sera, 17 ottobre 2016, mi sono recata a Westchester (USA), dove sono intervenuta nell’ambito delle celebrazioni dell’Italian Heritage and Culture Month. Una iniziativa che vuole celebrare l’eredità culturale italiana facendo perno sull’apprendimento delle lingua di Fucsia Nissoli HeritDante, in sinergia con gli Stati Generali della lingua Italiana promossi dal Maeci, a Firenze, nelle giornate di ieri e di oggi. Infatti, la “Coalizione delle Associazioni Italo-Americane di Westchester”, promotrice dell’evento, ha posto al centro della manifestazione proprio la lingua italiana con uno speciale riconoscimento agli studenti ed agli insegnanti di italiano di Westchester”. Così Fucsia Nissoli nella sua newslist.

“Nel mio intervento, ho ringraziato di vero cuore gli organizzatori ed in particolare il prof. Sclafani, elogiando l’iniziativa, perché attraverso momenti di festa come questi, in cui si mettono “al centro le radici italiane, le nostre inconfondibili e belle radici” si permette anche alla nostra persona di crescere nei suoi vari aspetti”.

“Oggi – ho detto – in questa America che si trova in crisi di identità, è importante che, come italiani, sappiamo riscoprire e mostrare ai nostri amici la bellezza del nostro patrimonio culturale, una cultura che ha contribuito a fare grande l’America”. “Attraverso la lingua, parlando italiano – ho concluso – riscopriamo le nostre origini comuni e ci sentiamo Comunità”, ringraziando ancora una volta l’associazionismo perché contribuisce “a tenere saldo il legame con l’Italia che ciascuno di noi porta nel cuore”.

NESSUN COMMENTO

Comments