Frutta regina dell’estate, boom per albicocche e uva senza semi

Ma qual è il segreto per mangiare della frutta veramente buona? “Sceglierla matura e possibilmente locale, a volte rinunciando all'occhio”

L’albicocca è la regina di questa estate 2018 che è già caldissima. Per la prima domenica di luglio sono previsti fino a 40 gradi in Sardegna, temperature di fuoco anche sul resto dell’Italia. Per difendersi dal caldo ci sono diversi modi, uno di questi è una giusta alimentazione. E la frutta, si sa, è un alimento sano ricco d’acqua che dunque, tra i vari benefici che ha per il nostro corpo, aiuta a mantenersi idratati.

Secondo il orsino della frutta dell’estate, stilato da Renzo Piraccini, presidente di Macfrut, manifestazione internazionale dedicata all’ortofrutta, in base ai primissimi dati di mercato risulta che è senza alcun dubbio l’albicocca la regine dell’estate, il frutto trendy di quest’anno.

Ma qual è il segreto per mangiare della frutta veramente buona? “Sceglierla matura e possibilmente locale, a volte rinunciando all’occhio. Se e’ matura e’ quasi sempre buona”, consiglia Piraccini.

Quella 2018 è stata una produzione di ottima qualità, spiega Praccini alla agenzia Ansa. “Siamo riusciti ad ampliare di oltre 2 mesi il calendario delle albicocche, con varieta’ tardive caratterizzate da requisiti qualitativi straordinari a partire dal sapore”.

Vero exploit questa estate anche per l’uva senza semi, sempre piu’ presente nei banchi di frutta, caratterizzata dalla praticita’ di consumo e da un grado zuccherino molto piu’ alto rispetto a tante altre varieta’. Quanto alle pesche e’ da sempre una filiera problematica essendo un prodotto molto deperibile, soggetto alla concorrenza e alle variazioni climatiche. “La campagna promette bene – rileva il presidente ancora con l’Ansa – perche’ la produzione rispetto al 2017 potrebbe calare di circa il 10%”.