Francia, nozze e adozioni gay nel 2013: la promessa di Hollande

**ADVANCE FOR WEEKEND EDITIONS OF JULY 8-9 ** Rev. George Graham, left, and his partner, Michael Fleenor, sit in the back yard of their Lakewood, Ohio, home with Graham's adopted son, Robbie, Wednesday, May 17, 2006. (AP Photo/Mark Duncan)

Matrimoni e adozioni gay in Francia dall’anno prossimo: e’ l’annuncio della neoministra della Famiglia, Dominique Bertinotti, alla vigilia del gay pride di Parigi, in nome della difesa di tutte le famiglie e dell’uguaglianza. La misura figurava gia’ tra le promesse di campagna del presidente socialista Francois Hollande. ‘L’anno prossimo le persone dello stesso sesso che lo desiderano potranno sposarsi e adottare insieme – dice in un’intervista al quotidiano Le Parisien la Bertinotti -. Avranno gli stessi diritti e gli stessi doveri delle altre coppie sposate’. Per la ministra si tratta di ‘una visione generosa che include e non esclude’. ‘ Non c’e un unico modello di famiglia – prosegue -. E’ un onore per la sinistra essere il vero difensore delle famiglie e dell’uguaglianza’. E aggiunge: ‘Spero che il dibattito sia condotto in nome del principio di uguaglianza tra tutte le famiglie. Io sono la ministra di tutte le famiglie’.

Secondo la Bertinotti, la legge arrivera’ in Parlamento entro il giugno del 2013. ‘Credo che sia possibile – spiega -: c’e’ la volonta’ del governo di mantenere l’impegno preso durante la campagna elettorale da Hollande: si tratta del punto numero 31 del suo programma in cui e’ previsto l’accesso al matrimonio e all’adozione per le coppie dello stesso sesso’. La procedura potrebbe tuttavia richiedere diversi mesi tra il tempo di redigere il testo e di ottenere l’approvazione del Consiglio Superiore dell’Adozione e del Consiglio di Stato, prima che il progetto di legge sia presentato in Parlamento.

Il percorso, prevede la ministra, non sara’ facile: il dibattito sulla parita’ di diritti anche per lesbiche e gay e’ caldo in Francia, soprattutto per quanto riguarda le adozioni o la filiazione (inseminazione artificiale). Sabato scorso la stessa Bertinotti era stata fischiata dalle associazioni delle famiglie francesi durante una conferenza a Tolone, nel sud, dopo avere invocato ‘uguaglianza tra le famiglie’.

Secondo un recente sondaggio il 63% dei francesi e’ favorevole al matrimonio aperto a tutti e il 56% al diritto di adozione e filiazione per gli omosessuali. Sono 20.000 i bambini Oltralpe a vivere gia’ con genitori dello stesso sesso.

Le associazioni gay si felicitano dell’annuncio del governo ma raccomandano ‘un matrimonio con filiazione e non una filiazione fuori dal matrimonio’. ‘Saremmo delusi di una legge minima – osserva Fatiha Archerchour, portavoce dell’associazione di genitori gay e lesbiche -. Questa e’ l’occasione di ripensare la famiglia’.

Il matrimonio gay esiste gia’ in sette paesi d’Europa (Danimarca, Spagna, Belgio, Olanda, Svezia, Norvegia e Gran Bretagna) e un progetto di legge sara’ presentato in Parlamento a breve in Portogallo. Intanto c’e’ acceso dibattito anche in Italia: proprio oggi Mimmo Luca, capo dei Cristiani Sociali del Pd, ha riproposto il suo progetto di legge sul riconoscimento giuridico delle coppie di fatto. Ma per Aurelio Mancuso e Andrea Benedino, di Equality Italia e’ un progetto di legge che risale al 2008 e viene riesumato in ragione dello scontro interno al Pd che si e’ acceso recentemente su questi temi.

NESSUN COMMENTO

Comments