Francia, Hollande ‘ricco’: ma non come presidente

Francois Hollande non ama i ricchi: lo disse quando era ancora segretario del partito socialista, nel 2006, sollevando fiumi di polemiche. Oggi sono i francesi a interrogarsi sul suo patrimonio e a chiedersi se il loro nuovo presidente e’ ricco oppure no. La risposta e’ si’, rispetto alla media dei francesi, e no rispetto ai suoi predecessori.

Un altro rituale repubblicano si e’ svolto oggi in Francia: come ogni nuovo presidente della Repubblica, anche Francois Hollande ha dovuto consegnare al Consiglio costituzionale una dichiarazione del suo patrimonio. Tanto mattone e niente azioni: 1,17 milioni di euro. Hollande non paga dunque l’ISF, la tassa patrimoniale, la cui soglia minima e’ fissata a 1,3 milioni di euro. Ma e’ piu’ agiato della maggior parte dei francesi, che in media dispongono di un patrimonio di 259.000 euro, secondo dati Insee. Quello di Hollande, il presidente che vuole essere normale e condurre una vita normale, e’ quattro volte tanto.

Hollande e’ invece meno ricco del suo predecessore: Nicolas Sarkozy dichiaro’ nel 2007 un patrimonio di 2,7 milioni, quasi tutto in polizze vita. Briciole, naturalmente, in confronto a quello della moglie Carla Bruni, stimato a oltre 18 milioni. A dirla tutta, Hollande e’ persino uno dei presidenti francesi piu’ poveri: Jacques Chirac lascio’ l’Eliseo con un patrimonio di 1,4 milioni di euro (tra cui il castello di Bity, in Correze), mentre Francois Mitterrand con 9,7 milioni di franchi dell’epoca, circa 1,48 milioni di euro.

Nel patrimonio di Hollande figurano essenzialmente beni immobiliari. Una villa a Mougins di 130 metri quadrati con piscina sulle alture di Cannes del valore di 800.000 euro, acquistata ai tempi dell’idillio con Segolene Royal, nel 1986.

Quando poi i due separarono, lui riacquisto’ la parte di lei. E due appartamenti a Cannes (uno di 230.000 euro, l’altro di 140.000), di cui e’ coproprietario. Nella dichiarazione figurano poi una polizza vita, qualche migliaio di euro in tre conti correnti, ‘diversi beni mobili’ per un valore di 15.000 euro, e un’assicurazione sulla vita per circa 10.000 euro.

Non ci sono oggetti d’arte da collezione, ne’ gioielli, e non dichiara alcuna automobile. Anzi, nessun veicolo. Cosa che suona strana (come nota France Television) dato che non passa inosservato per Parigi in sella al suo scooter tre ruote Piaggio. Non amando i mercati finanziari, resta fedele a se stesso: non e’ proprietario di azioni. Non ha conti all’estero. Come tanti, paga tutti i mesi 1.500 euro per un mutuo contratto nel 2000. E vive in un appartamento, nel XV arrondissement di Parigi, di cui divide l’affitto (di 3.000 euro) con la compagna, Valerie Trierweiler.

NESSUN COMMENTO

Comments