Fraccaro (M5S): “Il confronto è con Salvini, non riabiliteremo Berlusconi”

“Partiremo dai vitalizi degli ex parlamentari. Ogni anno si spendono 190 milioni di euro per pagare 2.600 assegni d'oro, abbiamo l'occasione di sanare una volta per tutte questa ingiustizia”

Riccardo Fraccaro, M5S

Riccardo Fraccaro, deputato del Movimento 5 Stelle e questore della Camera dei Deputati, intervistato da Repubblica spiega che il M5S non è disposto a “riabilitare” Silvio Berlusconi: nessun accordo, nessun governo con il Cavaliere, “il confronto ci sarà solo con Matteo Salvini”.

Ecco le parole di Fraccaro: “Il leader del centrodestra, come da loro stessi indicato, è Matteo Salvini ed è con lui che ci sarà il confronto. Non siamo disposti a riabilitare Berlusconi nè saremo mai artefici di un nuovo Nazareno“. “Noi restiamo aperti alla possibilita’ di confronto con tutti, senza preclusioni di principio”, ma non con il Caimano.

E il Pd? “Dobbiamo rilevare la volontà di isolarsi in un Aventino che non giova certo al dialogo”.

Il pentastellato assicura che in Parlamento il Movimento 5 Stelle farà cose davvero esagerate, “partiremo dai vitalizi degli ex parlamentari. Ogni anno si spendono 190 milioni di euro per pagare 2.600 assegni d’oro, abbiamo l’occasione di sanare una volta per tutte questa ingiustizia”.