Forza Italia teme lo strappo di Salvini, Berlusconi: “Centrodestra resti unito”

Silvio Berlusconi vede il voto sempre più vicino e rilancia l’unità del centrodestra. Ai suoi il Cav dice, “non forniamo pretesti a Salvini per rompere”

A palazzo Grazioli Silvio Berlusconi riunisce lo stato maggiore di Forza Italia. Gli azzurri hanno fatto il punto della situazione. Sul tavolo ancora una volta il nodo dell’alleanza con il Carroccio.

All’incontro sono presenti i capigruppo Anna Maria Bernini, Maria Stella Gelmini, l’ex presidente dei deputati Renato Brunetta, il vicepresidente della Camera, Mara Carfagna e Giorgio Mulè, portavoce unico dei gruppi.

”Per Forza Italia e Berlusconi la stella polare resta il centrodestra unito”, ha spiegato questa mattina Gelmini. “Alle prossime elezioni vogliamo presentarci agli italiani con la stessa coalizione, supportata da un programma già condiviso con gli alleati, che lo scorso 4 marzo è risultata la più votata”.

Certo è che gli azzurri digeriscono male la troppa vicinanza di Salvini a Di Maio. Di più, non sono pochi coloro che in Forza Italia sospettano che il Matteo padano sia pronto allo strappo con il centrodestra per portare il Carroccio verso un futuro gialloverde. Salvini, del resto, quando parla ai suoi, fa capire ogni volta di essere pronto a correre da solo.

“Non diamo a Matteo pretesti per rompere, ci vuole prudenza”, ripete il Berlusca ai suoi. L’uomo di Arcore è sempre più convinto che si andrà al voto presto, dunque lavora già alla futura campagna elettorale. Per lui l’unità del centrodestra è fondamentale, se così non fosse correrebbe il forte rischio di essere spazzato via a tutto vantaggio di Salvini.