Forza Italia rilancia: ‘ricostruiamo il centrodestra tutti insieme, da Ncd e Fdi’

Forza Italia torna a lanciare l’appello alle altre forze di centrodestra: uniamoci, lavoriamo al centrodestra del futuro. Altero Matteoli, illustrando a piazza San Lorenzo in Lucina gli obiettivi della commissione nazionale designata da Berlusconi per le elezioni regionali, spiega: “Affrontiamo le trattative con la ‘vecchia’ coalizione con uno spirito di collaborazione e con la volonta’ di ricostruire il centrodestra. Vogliamo fare gli accordi con loro, che partano dalle regionali per arrivare a mettere insieme un accordo generale e di programma".

Oltre a Matteoli, della commissione fanno parte i due capigruppo di Camera e Senato, Renato Brunetta e Paolo Romani, e poi Giovanni Toti e Sestino Giacomoni.

Dunque, accordi elettorali e programmatici. Ma ovunque, non a “macchia di leopardo”. Ancora Matteoli: "Non facciamo accordi a macchia di leopardo: l’accordo o si fa dappertutto, in tutte le regioni" che da qui al 2015 andranno al voto, "oppure e’ difficile che si possa concretizzare". 

"Noi siamo rispettosi delle scelte di alcuni partiti, ma – prosegue Matteoli – siamo convinti della necessità di una alleanza che vada da Ncd a Fdi, possiamo e vogliamo lavorare con loro e fare un accordo con loro". "Comprendiamo – osserva – le difficoltà di alcuni", per esempio di Ncd che in questo momento è al governo, ma siamo certi che "sono più le cose che ci uniscono di quelle che ci dividono".

Gli fa eco Brunetta: "La mia convinzione – sottolinea – è che gli elementi di coesione e coagulo siano molto forti nel centrodestra e che le differenze che ci sono nel centrodestra siano inferiori a quelle delle tante anime del Pd".

Giovanni Toti da parte sua spiega: "Si tratta di un percorso faticoso che inizia oggi. Non ci nascondiamo le difficoltà, ma crediamo, essendo il partito più forte della coalizione, di portare a sintesi queste posizioni. Ci auguriamo che prevalga nei nostri alleati la ragionevolezza". "Le elezioni regionali – insiste – sono un fine per fare diverse cose, ma anche un mezzo per ricostruire un percorso che non si esaurisce con questa esperienza, sono la premessa per ricostruire l’alleanza di centrodestra". E la Lega Nord? "In Lombardia e Veneto il Carroccio e’ gia’ alleato con Nuovo Centrodestra. Non mi sembra che noi stiamo proponendo una geometria nuova: vorrei ricordare a Salvini che le regioni Lombardia e Veneto sono rette da un accordo tra Forza Italia, Lega e Nuovo Centrodestra e che Maroni in Lombardia si regge grazie anche ai 9 voti di Ncd".

La posizione di Forza Italia rispetto al governo Renzi non cambia: "Berlusconi lo ha ribadito anche sabato a Bari: Forza Italia collabora sulle riforme sul resto siamo all’opposizione", chiarisce Matteoli.