Forza Italia, Berlusconi: ‘la sfida alla sinistra di Renzi parte da Milano’

Silvio Berlusconi torna a farsi sentire dopo diversi giorni di silenzio stampa. Intervenuto telefonicamente alla convention di Forza Italia a Milano, il Cavaliere ha assicurato: torneremo a governare nel capoluogo lombardo e in Italia. Perché la sinistra “pensa solo al potere” e anche Matteo Renzi, sostiene Berlusconi, è una delusione.

"La sinistra cambia facce ma mai sostanza, la sinistra, e purtroppo anche Renzi lo sta dimostrando, pensa solo ad occupare il potere a qualunque costo e ad aumentare le tasse. Noi – prosegue l’uomo di Arcore rivolgendosi agli azzurri presenti in sala – dobbiamo riconquistare Palazzo Marino con un sindaco che sia la sintesi della nostra storia, io naturalmente sarò con voi e vinceremo insieme. Da Milano riparte la sfida al centrosinistra".

“Presenteremo ai milanesi un programma dettagliato che metterà al centro la qualità della vita dopo anni di disordine e degrado”. Questa città "per molti anni ha vissuto di rendita", sostiene B, rivendicando la "grande scommessa" vinta dal centro-destra con Expo 2015. "Amiamo fortissimamente Milano non solo perche’ e’ la citta’ dove siamo nati, per noi e’ una citta’ speciale, da dove e’ cominciato il nostro impegno, piu’ congeniale alle nostre idee e ai nostri valori”.

L’ex premier sottolinea: “In Italia siamo la maggioranza vera, la maggioranza naturale". Ai sostenitori, il leader di FI e’ tornato a chiedere di "riportare la gente a votare", perchè c’è necessità assoluta che i moderati tornino a far sentire la loro voce e votare Forza Italia".

All’auditorium Gaber del Pirellone, c’erano diversi dirigenti del partito, che hanno preso la parola: fra questi la coordinatrice lombarda Mariastella Gelmini, il consigliere politico Giovanni Toti, il capogruppo al Senato, Paolo Romani, il vicegovernatore Mario Mantovani e i parlamentari Daniela Santanche’ e Laura Ravetto.

CARFAGNA LEADER? In platea si è molto discusso delle indiscrezioni riportate da alcuni giornali che parlando di Mara Carfagna come possibile leader di Forza Italia in un futuro non lontano. Ma Giovanni Toti, consigliere politico del Cav, commenta: "Mara Carfagna e’ una dirigente importante del partito, e’ una mia amica personale, e’ una persona di grande capacita’, ma la guida di Forza Italia e’ e resta Silvio Berlusconi, non credo ce ne sia un’altra".

L’ESERCITO DI SILVIO Berlusconi torna quindi a parlare. E i suoi sono già pronti  a scendere in campo insieme a lui. "Il presidente Berlusconi suoni la carica e noi siamo pronti a scendere in campo ancora piu’ forti e motivati di prima". Lo assicura Simone Furlan, membro dell’ufficio di presidenza di Forza Italia e leader dell’Esercito di Silvio. "Il primo obiettivo, come ha giustamente evidenziato il presidente di Forza Italia, – aggiunge Furlan – e’ riconquistare Milano dopo la gestione scellerata di Pisapia. Ci attende una sfida importante e avvincente: ritornare a essere noi la proposta numero uno per gli italiani. Renzi vuole trasformare il Paese nel suo regno, fatto di cortigiani e ‘yes men’: glielo impediremo in ogni modo".

NESSUN COMMENTO

Comments