Formula1, Germania: meteo domina prove libere, ottimismo Ferrari

HOCKENHEIM 23/07/2010 -GRAN PREMIO GERMANIA - NELLA FOTO : FELIPE MASSA E FERNANDO ALONSO, FERRARI F10 CELEBRATES WINNING THE GERMAN GRAND PRIX FOTO: LATPHOTO/INFOPHOTO

Pioveva forte a Silverstone, due settimane fa, piove ora a Hockenheim. In una stagione di Formula 1 mai avara di sorprese l’unica costante raggiunta sembra essere la situazione meteo, che anche oggi ha costretto team e piloti a lavorare piu’ con la palla da indovino che sui dati reali per preparare le monoposto in vista del Gran Premio di Germania di domenica, decima prova del Mondiale. In verita’, la sessione di prove libere della mattina qualche indicazione l’ha data, con le McLaren e la Ferrari di Alonso in evidenza.

Il team britannico, che ha poco entusiasmato nelle ultime due prove, ha portato in Germania varie novita’ e alla fine il cronometro ha premiato Jenson Button, che ha chiuso il miglior giro della giornata in 1’16’595. Dietro di lui il compagno di scuderia Lewis Hamilton, il ferrarista Fernando Alonso e l’idolo di casa Michael Schumacher (Mercedes).

Solo 12/o tempo per Sebastian Vettel, che sogna di vincere per la prima volta a Hockenheim. ‘Le McLaren sembrano davvero competitive – ha detto il due volte campione del mondo – ma oggi e’ venerdi’ ed e’ difficile trarre conclusioni. Anche a Silverstone andarono bene, ma non in gara’.

Nella sessione pomeridiana, la pioggia ha fatto da padrona e il piloti hanno potuto usare solo gli pneumatici intermedi o da bagnato. A emergere, ma con un tempo di 10 secondi superiore a quello di Button, e’ stato il venezuelano Pastor Maldonado con la Williams, davanti ai tedeschi Rosberg (Mercedes) e Vettel (Red Bull).

L’asfalto bagnato ha causato anche qualche incidente, il piu’ spettacolare dei quali e’ capitato proprio a Schumacher, a pochi minuti dalla fine della sessione. La sua Mercedes e’ andata in testacoda sulla curva che precede il traguardo, schiantandosi sulle gomme sotto le tribune. Macchina semidistrutta, pilota illeso e prove prima sospese e poi definitivamente chiuse. ‘Non ero concentrato – ha detto poi il pluricampione del mondo per spiegare la mezza figuraccia -. Ero alla radio, stavo trafficando con alcuni tasti e sono finito sulla linea bianca’.

Fernando Alonso e Felipe Massa, ottavo la mattina, hanno chiuso rispettivamente al 20/o e al 12/0 posto, ma non sono apparsi preoccupati, anzi. ‘La macchina si e’ comportata bene in tutte le circostanze – ha detto il leader del Mondiale – sono abbastanza contento. Certo, non abbiamo avuto abbastanza tempo a disposizione per valutarle in maniera approfondita le novita’ portate qui a Hockenheim’.

Anche il brasiliano e’ apparso fiducioso, sebbene le previsioni meteo non diano molte speranze per lavorare domani in condizioni adeguate.

Buone sensazioni anche tra i tecnici di Maranello: ‘Per quello che abbiamo potuto vedere – ha detto Pat Fry – la vettura sembra essere abbastanza a posto in termini di bilanciamento, sia sull’asciutto che sul bagnato. Alcune delle novita’ che avevamo qui si sono dimostrate positive, mentre per valutare appieno le altre abbiamo bisogno di analizzare con attenzione quei pochi dati che abbiamo potuto raccogliere oggi’. ‘Domani – ha concluso Fry – le possibilita’ di una qualifica sul bagnato sembrano alte, mentre per la gara dovremmo avere pista asciutta. A Silverstone siamo stati competitivi in entrambe le condizioni: speriamo che sia lo stesso anche qui’.

NESSUN COMMENTO

Comments