Formula1, Ferrari guarda a Spa: ‘fare salto termini prestazione’

Migliorare ancora le prestazioni della F2012 per non sciupare i 40 punti di vantaggio accumulati da Fernando Alonso nel Mondiale piloti. E’ l’imperativo categorico degli uomini della Ferrari che, messo alle spalle il Gran Premio d’Ungheria e con di fronte la pausa estiva, non hanno nessuna intenzione di abbassare la guardia per farsi trovare pronti al 100% in occasione del prossimo Gp a Spa (Belgio) il 2 settembre. ‘Il bilancio non e’ negativo – assicura il responsabile della gestione sportiva Stefano Domenicali dopo la gara dell’Hungaroring – ma e’ chiaro che dobbiamo analizzare bene l’andamento di tutto il fine settimana per determinare che cosa ci ha portato a non essere competitivi come lo eravamo stati nelle ultime gare. Ora abbiamo ancora una settimana di lavoro prima della pausa estiva: c’e’ tanto lavoro da fare per ridurre il ritardo nella prestazione e per prepararci nella maniera migliore per le ultime due gare della stagione europea’. Nonostante il quinto posto Alonso e’ riuscito ad aumentare il vantaggio in classifica sul piu’ diretto avversario Mark Webber (a -40 punti) e a limitare i danni sul campione del mondo della Red Bull Sebastian Vettel: ‘A Spa e a Monza – aggiunge Domenicali come riporta il sito media della Ferrari – si correra’ in condizioni e su tracciati completamente diversi da quelli di Budapest, quindi tutto puo’ accadere. Sara’ importante essere pronti ad affrontare ogni possibile evenienza. Per qualche giorno potremo tirare il fiato ma sono sicuro che tutti i nostri ragazzi rimarranno con un pensiero fisso in testa…’.

Un pensiero fisso che accompagnera’ durante le vacanze il diretto interessato Alonso: ‘Abbiamo una dote di quaranta punti, accumulata con una vettura che non e’ stata la migliore in questa prima parte della stagione. Ora dovremo cercare di fare un bel salto in termini di prestazione per permetterci di tenere la testa del Campionato perche’ quello che abbiamo adesso, a lungo andare, non bastera’. Se siamo arrivati a questo punto – sottolinea lo spagnolo della scuderia di Maranello – e’ stato perche’ abbiamo sempre tirato fuori il meglio da quanto avevamo a disposizione e perche’ abbiamo avuto un livello di affidabilita’ eccellente: non si fanno per caso 23 piazzamenti consecutivi in zona punti. Luglio e’ stato un mese duro e stressante, con tre gare e tanto lavoro in fabbrica. Ora voglio staccare un po’ per ricaricare appieno le batterie e ripresentarmi a Spa preparato a puntino, con la speranza che la seconda parte della stagione sia positiva e produttiva come lo e’ stata la prima. Ci sono cinque settimane di tempo per riposarci e per lavorare, pensando al futuro, a cominciare da due gare molto impegnative come quelle di Spa e Monza’. A sottolineare la necessita’ di migliorare la F2012 anche il direttore tecnico della Rossa Pat Fry: ‘ci manca ancora della prestazione e dobbiamo spingere ancora piu’ forte sullo sviluppo della F2012 se vogliamo lottare fino in fondo per i nostri obiettivi. Abbiamo ancora una settimana di lavoro davanti prima di tirare un po’ il fiato ma il fatto di poter mandare in vacanza Fernando con quaranta punti di vantaggio non deve farci certo rilassare, tutt’altro. Ci sono tanti avversari, tutti fortissimi, che non aspettano altro che vederci perdere colpi: sta a noi deluderli’.

NESSUN COMMENTO

Comments