Fisco, Santori (PdL): No salasso a rate, Imu al minimo a presto abolita

“Prendiamo atto con favore delle dichiarazioni del segretario del Pdl Angelino Alfano sull’Imu,  affermazioni che danno forza alla posizione da noi assunta fin dal momento del varo della manovra finanziaria, nettamente contraria ad un balzello iniquo che rischia di compromettere seriamente l’equilibrio economico di migliaia di famiglie romane”. Lo dichiara in una nota il consigliere Pdl di Roma Capitale Fabrizio Santori, promotore di una petizione per la massima riduzione dell’Imu sulla prima casa e primo firmatario di una mozione in Campidoglio già approvata all’unanimità da 9 Municipi, su proposta iniziale del consigliere del Pdl del IX Municipio Roberto Fedeli.

“Ma pensare soltanto di rateizzare un salasso doloroso per migliaia di cittadini non basta e non è giusto, come non è sufficiente pensare di mantenere il tributo a queste condizioni, per quanto una tantum. L’Imu, almeno sulle prime case, deve essere subito ridotta al minimo e si deve puntare ad abolirla nel più breve tempo possibile, finendola una volta per tutte di mettere le mani in tasca a chi già paga e svilendone il diritto alla proprietà privata. L’unica via giusta è stanare gli evasori, evitando di diventare complici nel giochetto al massacro dei soliti custodi di tesoretti che, continuando di questo passo, si ritroveranno sul mercato in pochi mesi migliaia di abitazioni a prezzi stracciati che potranno rivendere o affittare nei prossimi anni con lauti guadagni, e chissà se non agli stessi ex proprietari, costretti a dar via il frutto dei sacrifici di una vita in nome di una salvezza nazionale cui sono chiamati a partecipare sempre gli stessi ”, conclude Santori. 

NESSUN COMMENTO

Comments