Fisco, Dopo Cortina tocca a Roma: controlli a tappeto nella Capitale

Tocca a Roma, dopo Cortina, finire nel mirino della Guardia di Finanza, che proprio in queste ore sta battendo a tappeto tutta la citta’, dal centro storico al litorale, contro l’evasione fiscale.
Un’operazione in pieno svolgimento, con militari in abiti civili che controllano la regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali; altri agenti della GdF, in divisa, controllano il fenomeno dell’abusivismo commerciale e della contraffazione.

I "quadranti" del territorio romano oggi maggiormente interessati dalla operazione delle Fiamme Gialle sono quelli di Ostia, Marconi-Colombo, Conciliazione-Cola di Rienzo, Centro storico e zone limitrofe.

Secondo quanto si apprende, nelle prossime settimane si continuerà con analoghi interventi a tappeto in tutta la provincia.

COINVOLTI 250 MILITARI Sono più di 250 i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma ad essere coinvolti nell’operazione che ha per nome "Piano Coordinato di Controllo Economico del Territorio".

PRIMO MAXI SEQUESTRO Un primo maxi sequestro è stato realizzato nel primo pomeriggio: gli uomini delle Fiamme Gialle proprio in queste ore stanno infatti concludendo l’inventario di oltre 480.000 orologi ed occhiali contraffatti scoperti in un deposito illegale gestito da italiani.

NESSUN COMMENTO

Comments