Festa del Cinema di Roma, 26 Paesi presenti all’undicesima edizione

Il ministro Franceschini: “La Festa è capace di cogliere le tante sfumature delle produzioni cinematografiche e onorare la magia della sala”

Dario Franceschini, ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, in vista dell’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma commenta: l’evento “arriva in un momento di forte dinamismo per il cinema italiano. In Parlamento e’ in via di approvazione una nuova legge cinema, attesa da oltre cinquant’anni, che aumenta del 60% le risorse per il settore, mentre governo, produttori, esercenti e distributori stanno promuovendo con cinema2day il ritorno del pubblico in sala”.

“La Festa di Roma, con il suo articolato programma, e’ capace di cogliere le tante sfumature delle produzioni cinematografiche, proporre in un contesto popolare cinematografie inconsuete e onorare la magia della sala – prosegue il ministro – con tantissime proiezioni in molti cinema della capitale. Sono certo – conclude Franceschini – che questa edizione sara’ di grande successo, rendendo merito alla passione e alla professionalita’ con la quale gli organizzatori hanno lavorato e stanno lavorando per realizzarla”.

Alla Festa sono presenti 26 Paesi, e c’è il filo rosso della diversità sessuale, razziale, di tradizioni. Sono 4 i film italiani presenti nella selezione ufficiale della Festa del Cinema di Roma. Si tratta di: 7 minuti di Michele Placido, Maria per Roma di Karen Di Porto, Naples ’44 di Francesco Patierno, Sole Cuore Amore di Daniele Vicari.

“Alla Festa del cinema di Roma – annuncia il Direttore artistico Antonio Monda – avremo 24 anteprime mondiali, 32 vip, ma prima ci sono qualità e varietà e poi il red carpet, anche se ogni sera ci sarà un red carpet. Ma questo non è un festival con cerimonie e vallette e madrine, questa è una Festa”. “Sarà proiettato Vacanze romane a trinità dei Monti e Via condotti sarà un red carpet con foto del cinema: questo il 18 ottobre”.