Falkland, polemiche per visita ministro britannico

Il ministro britannico dell’Universita’ David Willetts e’ atteso oggi alle isole Falkland, tappa di una missione che lo portera’ in visita a una base scientifica in Antartide. Lo scrive il quotidiano britannico The Times aggiungendo un nuovo capitolo al braccio di ferro tra Argentina e Gran Bretagna sulla sovranita’ dell’arcipelago. L’arrivo di Willetts, che fara’ scalo nel possedimento britannico anche nel viaggio di ritorno dal polo, si produce poche ore dopo che il ministero degli Esteri argentino aveva condannato l’imminente sbarco di una delegazione di membri della commissione difesa del parlamento britannico. "La presenza di parlamentari britannici impegnati in temi militari e’ una certificazione delle priorita’" di Londra e "corrobora le denunce fatte" da Buenos Aires. A poche settimane dal trentesimo anniversario della "Guerra delle Falkland", il governo argentino aveva infatti presentato alle Nazioni Unite una denuncia per la "militarizzazione dell’Atlantico meridionale", puntando il dito contro l’invio di una nave da guerra, di un sommergibile atomico e la tappa di addestramento che il principe William effettua in questi giorni nelle isole. Il governo argentino chiede a Londra di riaprire un tavolo negoziale sulla sovranita’ delle isole e ha ottenuto dal segretario generale delle Nazioni Unite la disponibilita’ a coordinare una mediazione.

NESSUN COMMENTO

Comments