F1, Massa riparte in Williams: ma Ferrari nel cuore

Per sempre tifoso della Ferrari, anche se ora il presente si chiama Williams, la scuderia che lo ha voluto di piu’, ma alla vigilia del mondiale Felipe Massa non dimentica Michael Schumacher, "un fratello". Dopo otto anni a Maranello il pilota brasiliano riparte da Londra dove oggi e’ stata presentata la FW36, la nuova monoposto Williams con livrea firmata Martini. Una ripartenza per trovare nuovi stimoli, nuove motivazioni dopo l’addio al Cavallino. Che non e’ stato consensuale ma neppure conflittuale.

"La Ferrari e’ la scuderia piu’ famosa al mondo, e’ ovvio che avrei voluto restare – le parole del brasiliano -. Ma penso che dopo tutti questi anni sia stato giusto cosi’. Per la scuderia ma anche per me. Io comunque sono e restero’ per sempre un tifoso della Ferrari. Non potrei mai parlarne male perche’ ho avuto buoni rapporti con tutti". Al suo posto e’ arrivato Kimi Raikkonen al fianco di Fernando Alonso, una coppia che secondo alcuni osservatori e’ a rischio. "Ma non penso che ci saranno problemi. Sono due piloti vincenti ma soprattutto adulti. Non sono due ragazzini. Certo hanno due caratteri forti, non sara’ come in passato..".

Quando a Maranello c’era lui, con la sua serena spontaneita’, a conciliare gli animi piu’ accesi. Sulla soglia dei 33 anni, dopo 193 Gp e 11 vittorie, Massa scommette sulla Williams per il riscatto che chiede alla stagione al via tra 10 giorni. "Mi avevano cercato altre scuderie, anche la Lotus e la Force India. E pure con la McLaren avevo avuto un colloquio. Ma ho scelto la Williams perche’ e’ la squadra che mi ha voluto di piu’. Poi per il motore Mercedes e la voglia di tornare protagonisti che mi accomuna a questa scuderia. E infine perche’ era una squadra che prendeva ingegneri e non li perdeva".

I primi test gli stanno dando ragione ma Massa resta prudente. "E’ ancora troppo presto per capire il valore dell’auto. Ha un design classico, e’ molto bella, spero che sia altrettanto veloce. Ma non posso fissare traguardi perche’ la stagione non e’ ancora cominciata".

Chi manchera’ sulla griglia di Melbourne e’ Schumacher. Ma Massa si commuove quando pensa al tedesco. "Penso e prego per lui ogni giorno. Ho tantissimi ricordi che ci legano. Lui e’ sempre in cima al podio, un vincente. Il ricordo piu’ bello resta la mia prima vittoria in Brasile, lui era sul podio con me. Ma anche fuori dalle gare siamo stati vicini, e’ sempre venuto alle mie gare di go-kart. Continua ad essere sempre con me".