F1, GP Cina: Vettel, ‘nostro obiettivo è braccare le Mercedes’

Ferrari's German driver Sebastian Vettel signs autographs for fans ahead of the Australian Formula One Grand Prix in Melbourne on March 12, 2015. AFP PHOTO / MAL FAIRCLOUGH -- IMAGE RESTRICTED TO EDITORIAL USE - STRICTLY NO COMMERCIAL USE

Dopo il trionfo di Sepang Sebastian Vettel riparte dalla Cina, dal circuito di Shanghai dove domenica è in programma il terzo gp stagionale. Il tedesco della Ferrari è tra i protagonisti della conferenza stampa della vigilia. Piedi saldamente piantati per terra. "La vittoria di Sepang è stata una grande vittoria per me ed il team. Così come il ritorno a Maranello caratterizzato da una accoglienza speciale. Ho imparato che quando vinci con la Ferrari al portone di ingresso mettono una bandiera del Cavallino ed era un po’ che non capitava. Ora vogliamo aggiungerne altre. Ma dobbiamo essere realisti la nostra posizione non è cambiata".

L’obiettivo è di diminuire il gap dalla Mercedes ed aumentare il vantaggio sulla Williams. "Vogliamo confermare di essere vicino alle macchine migliori – continua – battere la Williams ed essere dietro alle Mercedes". Vettel è ad una vittoria di distanza dalle 41 di Ayrton Senna: "Eguagliarlo? Non ci penso, spero solo di raggiungere un’altra vittoria il primo possibile.

Ora abbiamo molte più gare rispetto ad Ayrton, noi abbiamo più possbilità di vincere ora. Il record di Schumacher è irraggiungibile". Non manca il siparietto: invitare Rosberg al box? "No, non credo che inviterò Nico e Lewis in Ferrari, credo che resteremo fra di noi".

NESSUN COMMENTO

Comments