F1, GP Bahrain: Vettel in pressing, ‘Mercedes non imbattibili’

La voglia di vincere di Sebastian Vettel e la spinta del presidente Sergio Marchionne. A quattro giorni dal Gran Premio del Bahrain in casa Ferrari c’e’ voglia di mettere pressione ai super rivali della Mercedes che potrebbero commettere dei passi falsi con il ritorno alla ‘guerra fredda’ tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg.

A dare la carica e’ il quattro volte campione del mondo tedesco: ”l’avvio di stagione e’ stato grandioso e la vittoria di Sepang, in particolare, stupenda, il fatto che abbiamo centrato il podio in tutte e tre i GP disputati dimostra che siamo sulla strada giusta. Dobbiamo solo continuare a mettere pressione addosso alle Mercedes e poi vediamo che succede”. Vettel, pero’, non potra’ contare sulle condizioni estreme che hanno lanciato la Ferrari a Sepang grazie alle gentilezza della SF15-T con le gomme morbide. L’orario di partenza della corsa, quando oramai sulle dune del deserto del Bahrain sara’ gia’ calata la notte, potrebbe non favorire la Rossa.

"Il sole tramontera’ prima del via della gara – ricorda il pilota tedesco – Se fossimo partiti qualche ora prima ci sarebbe stato un sensibile aumento della temperatura, quindi non mi aspetto condizioni simili a quelle di Sepang”. Se non dal caldo del deserto la Ferrari potrebbe approfitta della nuova lite in casa Mercedes tra Rosberg ed Hamilton. ” Quello che accade tra loro per noi non e’ un aspetto rilevante, dobbiamo lavorare per la nostra squadra. Se le Mercedes si buttano fuori – ipotizza Vettel – e’ un vantaggio per tutti quelli che seguono, non solo per noi, ma stiamo parlando di due piloti professionisti, che sanno bene quello che fanno”.

Dal Bahrain ad Amsterdam, dove si e’ svolta l’assemblea Fca, la Ferrari fa parlare di se grazie ai buoni risultati raggiunti dalla scuderia nelle prime tre gare. "La scuderia ha fatto grandi passi avanti – ha sottolineato il presidente della casa di Maranello – non parlo solo della vittoria a Sepang in Malesia. Credo ci siano le condizioni per fare progressi significativi a livello di performance”. E Marchionne si aspetta nuove positive sorprese gia’ nella gara di domenica: "Spero di vedere progressi gia’ in Bahrein. Credo che – guarda avanti il numero uno della Rossa – quando torneremo a Monza la macchina avra’ dei cambiamenti fondamentali che ci permetteranno di gareggiare in modo intelligente”.

NESSUN COMMENTO

Comments