Expo, Franceschini a Mosca per rilanciare turismo e cultura

Dopo la recente visita del premier Matteo Renzi al Cremlino, l’Italia tiene vivo il dialogo con la Russia, dove oggi il ministro dei beni e delle attivita’ culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha concluso una visita di due giorni a Mosca per rafforzare ulteriormente la cooperazione nei settori di sua competenza. Settori cruciali in particolare in vista dell’Expo, in occasione del quale – ha annunciato il ministro – il sito ‘La tua Italia’, ora in italiano e inglese, avra’ anche una versione in cirillico.

L’evento, ha spiegato alla stampa all’ambasciata italiana, "sara’ una grande occasione per il Paese: potrebbe anche essere l’occasione della svolta psicologica, confortata dai dati economici". ”Spero che l’Expo sia quello che sono state le Olimpiadi: il momento in cui l’Italia riesce a vedersi con gli occhi con cui la vedono gli stranieri, che ci vedono molto meglio di come noi vediamo noi stessi”, ha proseguito.

Franceschini ha giocato in Russia una delle carte migliori del Belpaese, la ”diplomazia della cultura”: ”nell’incontro con il mio collega russo Vladimir Medinski ci siamo ribaditi reciprocamente che anche nei momenti di tensione internazionale, come ora, il canale della cultura deve resta aperto”. ”L’Italia deve riuscire ad utilizzare la propria enorme credibilita’ nel settore della cultura anche come strumento di relazioni e di diplomazia”, ha sottolineato. E, ha aggiunto, deve sfruttare le ”enormi potenzialita’ di crescita” nel settore turistico, ”come conferma il successo dell’anno incrociato del turismo tra i due Paesi nel 2014: un milione e 300 mila russi in Italia e circa 200 mila italiani in Russia”.

”Il nostro reciproco obiettivo e’ quello di portare i visitatori non solo a Venezia-Firenze-Roma-Milano o a Mosca-San Pietroburgo, ma anche in altre citta”’, ha spiegato il ministro, che con Medinski ha firmato una dichiarazione congiunta sui temi turistici per il biennio 2015-2017 . In quest’ottica sara’ valorizzato il sito promosso dall’ambasciata a Mosca ”La tua Italia” (dove e’ possibile chiedere il visto online), anche con una versione in russo degli eventi dell’Expo.

Secondo Franceschini non e’ possibile fare stime sull’afflusso all’Expo dei russi, che per il 40% in genere organizzano autonomamente su internet i loro viaggi all’estero. Ma in ogni caso, ha ricordato, ”e’ gia’ un’Expo da record, per numero di Paesi partecipanti, di padiglioni, di biglietti venduti”. E Mosca avra’ un ruolo di primo piano, con anche la visita di Putin il 10 giugno, giorno della Russia all’ Esposizione: per l’occasione si spera di organizzare una mostra sulla collezione della Casa Reale negli spazi dell’Expo. Alla visita di Franceschini seguira’ in maggio quella del ministro della giustizia Andrea Orlando: segno che il dialogo dell’Italia con la Russia continua.

NESSUN COMMENTO

Comments