Europee, Salvini: ‘la Lega torna al centro della scena’

Matteo Salvini, in una intervista a Repubblica, con il Carroccio oltre il 6 per cento, rivendica la costruzione di un "centrodestra nuovo" perché "il centrodestra, quello che abbiamo conosciuto, in Italia non esiste più. Bisogna adeguarlo al vento nuovo che soffia in Europa".

Secondo Salvini, che ha raccolto tantissime preferenze (222mila nel Nordovest, 108mila nel Nordest), “la Lega torna al centro della scena, in Europa e anche in Italia".

Il leader della Lega racconta di avere ricevuto una telefonata di "complimenti" da Berlusconi "e io ne ho approfittato per invitarlo a firmare i nostri quesiti. Verrà, lo aspettiamo a Milano nei prossimi giorni". Gli alfaniani "si sono salvati per il rotto della cuffia. La lezione di queste europee è che se il centrodestra fa il centrodestra, com’è successo in Europa, vince; se fa la stampella della sinistra, perde".

Per Salvini l’alleanza con gli ex Pdl in Lombardia e Veneto non è in discussione, tuttavia c’è bisogno di mettere in campo "qualcosa di nuovo", "di dare risposte vere ai problemi veri della gente".

Matteo Renzi? "E’ stato bravo a prendere tutti quei voti. Al suo posto sarei un po’ preoccupato: ha promesso tantissimo, non so come farà a mantenere fede a queste promesse". Anche a Renzi “ho chiesto di appoggiare uno dei nostri referendum, quello per l’abolizione delle prefetture. Non ha detto no. Per questo voglio riparlargliene".

NESSUN COMMENTO

Comments