Europee, Polverini: i moderati stanno con Berlusconi

"Di motivi per andare a votare il 25 Maggio ce ne sono molti. Abbiamo la necessita’ di dimostrare a Silvio Berlusconi che, malgrado una sentenza ingiusta lo abbia espulso dal contesto istituzionale, raggiungeremo un risultato importante. Dobbiamo dimostrare anche a coloro che il 2 ottobre dello scorso anno fecero una scelta diversa, che il popolo dei moderati e’ convinto e vota Forza Italia. Ma non solo: Bruxelles avra’ un presidente della commissione per la prima volta eletto direttamente dai cittadini e non dai burocrati e anche per questo in campagna elettorale dobbiamo dare un messaggio forte ai cittadini: questa volta le cose potranno cambiare per davvero." Cosi’ la parlamentare di Forza Italia Renata Polverini intervenendo ad Avellino per il candidato alle elezioni europee Enzo Rivellini.

"Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi non ha mai citato nei suoi interventi la questione piu’ importante per il Paese che e’ quella meridionale. Siamo in una crisi profonda – aggiunge Polverini – che non riesce a trovare uno sbocco. I dati che abbiamo a disposizione non lasciano sperare in una rapida ripresa a differenza di quanto sostiene il Governo. Se non ci occupiamo della questione del Mezzogiorno non riusciremo a riagganciare un’ Europa che e’ sempre piu’ distante. La questione meridionale e’ antica e non ha trovato ancora soluzioni: non ci sono infrastrutture, investimenti e soprattutto lavoro. Non c’e’ da parte dello Stato quella consapevolezza che si debba ripartire dal Sud. Abbiamo anche contrastato il DL Lavoro perche’ ritenevamo non bisognasse ripartire dalle regole che normano il lavoro, ma appunto da investimenti anche di natura pubblica. In un momento drammatico come quello che stiamo vivendo, il Governo deve dire se e come intende ripartire. Se da una politica di settore o industriale e soprattutto se ha intenzione di ridare alle imprese la possibilita’ di produrre."

NESSUN COMMENTO

Comments