Euro2012, Capezzone: il calcio sia occasione per stop cultura giustizialista

Italy goalkeeper Gianluigi Buffon reacts after making a save in the penalty shootout of the Euro 2012 soccer championship quarterfinal match between England and Italy in Kiev, Ukraine, Monday, June 25, 2012. (AP Photo/Vadim Ghirda)

Daniele Capezzone, portavoce del Popolo della Libertà, interviene con una nota per commentare il grande risultato dell’Italia nella semifinale contro la Germania: "Oggi i giornali celebrano l’Italia, dopo il fantastico successo contro la Germania. Ma fino a qualche giorno fa fioccavano i commenti giustizialisti e manettari, fino a chi si spingeva a chiedere l’esclusione di Buffon, dopo una campagna mediatica di insinuazioni e sospetti privi di valenza giuridica (oltre al linciaggio di Bonucci, e all’esclusione di Criscito a causa di una foto). Resta ancora qualche isolato pasdaran che, sempre in nome del giustizialismo, proclama di tifare contro l’Italia di Buffon. Chi fa cosi’ da’ la misura di un approccio distruttivo, di chi sa solo odiare, e vorrebbe ballare sulle macerie del Paese, molto al di la’ del calcio".

Capezzone si augura “che il calcio sia un’occasione per dare uno stop alla cultura giustizialista. Un conto e’ la doverosa ricerca della verita’, sempre e comunque; altro conto e’ il massacro mediatico preventivo". 

NESSUN COMMENTO

Comments