Euro2012, ascolti in salita: è l’Italia che innamora

Italy's Alessandro Diamanti (l) and goalkeeper Gianluigi Buffon celebrate after the UEFA EURO 2012 quarterfinal soccer match England vs Italy at NSC Olimpiyskiy Olympic stadium in Kiev, the Ukraine, 24 June 2012. Photo: Thomas Eisenhuth dpa (Please refer to chapters 7 and 8 of http://dpaq.de/Ziovh for UEFA Euro 2012 Terms & Conditions) +++(c) dpa - Bildfunk+++ -ALLIANCE-INFOPHOTO

Dopo gli ascolti non proprio da primato dei quarti, l’Italia di Mario Balotelli e Antonio Cassano comincia veramente a irretire gli spettatori e a mietere record. La partita Germania-Italia, andata in onda su Rai1 e in simulcast su Rai Sport1 e Rai Hd, ha totalizzato 23 milioni 255 mila spettatori con uno share del 79.55%. Solo su Rai1 e’ stata vista da 20 milioni di spettatori con il 68,42%. Il risultato si allinea negli indici di gradimento a Italia-Germania del 2006, quando la nostra Nazionale incontro’ i tedeschi nella semifinale dei Mondiali che si svolgevano proprio in Germania. In quell’occasione gli spettatori furono 23 milioni 766 mila e lo share del 79.52%. Seguitissimo ieri anche Notti Europee in onda su Rai1 alla fine della partita: ha conquistato 5 milioni 991 mila spettatori con uno share del 46.13%.

Il 24 giugno Italia-Inghilterra aveva ottenuto risultati ben piu’ magri: su Rai1 in prima serata era stata seguita da 17 milioni 344 mila spettatori con il 66,4% (e in totale, con il simulcast su RaiSport 1 e RaiHD, 19 milioni 476 mila spettatori e uno share del 74.56%). Ascolti super soprattutto per i rigori: il picco (21 milioni 816 mila spettatori e share dell’85.31% in simulcast anche su Raisport e Rai HD) era stato registrato alle 23.24 durante l’esecuzione del tiro dal dischetto di Diamanti.

La precedente partita con l’Irlanda aveva raccolto 17.474.000 con un picco di 21 milioni 200 mila alle 22.30 (nettamente superiore invece lo share, anche perche’ la partita con l’Inghilterra era durata piu’ a lungo: per Italia-Irlanda era stato il 59.73%). La partita in simulcast aveva sfiorato i 20 milioni di spettatori con il 67.6%.

Negli ultimi Europei l’ultima partita del girone, Francia-Italia giocata il 17 giugno 2008, era stata vista da 23 milioni 491 mila spettatori con uno share del 74.09%. I quarti di finale giocati con la Spagna il 22 giugno avevano totalizzato 21 milioni 750 mila spettatori ma anche in quel caso con uno share maggiore, 80.45%. Sempre parlando di Europei si puo’ ricordare la terza partita dell’Italia nel lontano 2004 giocata con la Bulgaria il 22 giugno: furono 21 milioni 350 mila spettatori (71.23%) per la Nazionale che allora non supero’ il primo turno.

Per ricordare le partite piu’ viste della storia, tenendo conto dei differenti scenari mediatici e dei cambiamenti delle rilevazioni Auditel e considerando che non sono dati comparabili, la finale dei Mondiali vinti dall’Italia nel il 9 luglio 2006 (trasmessa anche da Sky, che non trasmette gli Europei): il dato Auditel segnalava una platea televisiva nel prime time (fino alle 22.30) di 28 milioni 305 mila dei quali una media di 23 milioni 935 mila spettatori (84.11%) su Rai1, ai quali andavano aggiunti oltre due milioni alle satellitari. In testa alla classifica degli eventi sportivi piu’ visti dell’era Auditel resta comunque Italia-Argentina, semifinale dei Mondiali di Italia ’90 (in onda il 3 luglio), con 27 milioni 535 mila telespettatori e l’87.23% di share, seguita da Italia-Bulgaria di Usa ’94 (25 milioni 886 mila con l’85.82%) e, al terzo posto, da Italia-Usa ancora dei campionati del 1990 (25 milioni 749 mila con l’81.65%). 

NESSUN COMMENTO

Comments