Euro 2012, i master chef scendono in campo con il menu degli europei

Per non perdersi nemmeno un minuto della partita della Nazionale Italiana di Calcio e non appesantire lo stomaco, gia’ provato dalla tensione pre-partita, scende in campo la nazionale degli chef stellati con l’Easy Cooking, la tendenza in cucina che punta tutto su piatti facili sia da preparare, sia da mangiare, realizzati con prodotti naturali, freschi, leggeri, fruibili al momento.

Mancano poche ore alla sfida Italia-Inghilterra, che vedra’ milioni di italiani incollati davanti alla tv all’ora di cena per tifare la nazionale di calcio. Cosa preparare in vista del big match? Gli esperti consigliano piatti facili sia da preparare, sia da mangiare, realizzati con prodotti freschi, leggeri, fruibili al momento. Ben 7 chef stellati su 10, per seguire le partite di calcio della nazionale senza rinunciare al gusto, consigliano l’Easy Cooking, un approccio innovativo che va oltre i confini del classico libro di ricette e si basa su prodotti naturali, adatti a creare un pasto di qualita’ con il minimo sforzo. Una tendenza che si concretizza e prende piede in veri e propri corsi online che danno suggerimenti su come sfruttare al meglio quello che si ha  in casa, in blog che fanno della cucina veloce e gustosa, come il Myeasycooking.com di Nina Timm. Una tendenza rilanciata oggi, in occasione degli europei di Calcio, dagli chef italiani piu’ importanti.

E’ quanto emerge da uno studio promosso da “Polli Cooking Lab”, l’Osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, condotto attraverso interviste a 110 illustri chef nazionali per capire quale possa essere il menu’ ideale per seguire le partite della nazionale italiana di calcio.

Basta con piatti improvvisati nelle situazioni impreviste: tutto e’ possibile al meglio grazie a piccoli consigli, creativita’ e ottimi prodotti genuini.  L’Easy Cooking e’ una tendenza che ha spopolato in tutto il mondo e si caratterizza principalmente per l’utilizzo non dei cibi “ready to eat” o gia’ pronti da scaldare al microonde, ma da tutti quei prodotti genuini che non mancano mai in cucina. Quali sono le loro caratteristiche? Gli chef stellati consigliano soprattutto prodotti naturali (64%), cibi contenenti molta fibra (45%), leggeri (39%) e freschi (34%). Alcuni esempi? Verdure (76%), pomodori (64%), mozzarella (51%), funghetti (44%), frutta (41%) e pesce (37%).

Arcangelo Dandini, proprietario e chef del ristorante Arcangelo di Roma, consiglia piatti facili sia da preparare, sia da mangiare. “Ci troviamo in un contesto stagionale fresco, quindi consiglio di utilizzare prodotti leggeri. freschi, fruibili al momento. In particolare, consiglio piatti poco conditi e di mangiare molte verdure crude, e molta fibra per il metabolismo, che col caldo si abbassa.” Le regole dell’Easy Cooking sono seguite anche all’interno del ristorante gestito dallo chef. “Nel mio ristorante, accosto il contesto stagionale alla partita, proponendo piatti come l’insalata di pesche sciroppate, con mozzarella, pane tostato e granella di nocciole e la pasta fredda con acciughe dissalate, condite con olio extra-vergine aromatizzato e con una spolveratina di pecorino romano.” Infine, una promessa che sa di buon auspicio. “Se l’Italia va in semifinale, prometto di dedicare alla nazionale di Cesare Prandelli un piatto specifico.”

Molti ormai vivono l’angoscia di dover preparare pranzi e cene succulente, o di dover soddisfare la propria fame mentre la propria testa e’ invece rivolta alla partita di calcio della nazionale italiana. C’e’ chi addirittura preferisce non mangiare, perché logorato dalla tensione pre-gara o semplicemente perché non vuole passare troppo tempo davanti ai fornelli. Direttamente dai principali chef stellati italiani arrivano i consigli per seguire le partite decisive della Nazionale di Cesare Prandelli, preparando piatti “easy”. Quali sono i vantaggi? Secondo gli esperti, prodotti naturali e leggeri aiutano il metabolismo (45%), sono facili da preparare (38%), rinfrescano il corpo provato dalle temperature stagionali alte (31%).

Consigli validi lungo tutto lo Stivale, come testimoniato da Rosanna Marziale, la chef stellata del ristorante Le Colonne, leader della ristorazione casertana dal 1950. Per seguire la partita senza rimanere a stomaco vuoto, lo chef stellato consiglia cibi facili da mangiare, come i finger food. “Quando ti guardi una partita, in particolar modo della tua squadra del cuore o della nazionale italiana, hai bisogno di cibi che abbiano una masticazione duratura e che non impegnino troppo il metabolismo.” Rosanna Marziale entra nello specifico, illustrando i tipi di pietanze che e’ possibile preparare prima che inizi l’inno nazionale italiana. “Durante le sfide degli azzurri, consiglierei di preparare panini facili da farcire, scegliendo prodotti e pietanza come ad esempio gamberetti, hamburger, mozzarella, melanzane e funghetti. Consiglio inoltre insalatina con sedano, ortaggi e mozzarella e pizze farcite con cose fresche, tipo l’insalata riccia.”

Aprire la credenza e il frigorifero e dare sfogo alla fantasia per preparare piatti gustosi in pochi minuti: e’ questa la filosofia dell’”Easy Cooking”. Uno stile di vita che ha trovato espressione in diverse e svariate piattaforme e dimensioni: nel mondo dei blog, grazie al gettonatissimo Myeasycooking.com di Nina Timm, nato in Sud Africa dall’amore e dall’entusiasmo degli abitanti per il buon cibo; nel mondo dell’editoria, dove spicca tra i tanti “Quick&Easy Cooking” di Linda Johnson Larsen e in cui si posso trovare tantissime ricette facili e saporite da fare in poco tempo; e poi ancora sul web attraverso le simpatiche video ricette di Fiammetta Cicogna “Sopravvivenza tra i fornelli”, ideale per arrangiarsi in cucina con fantasia anche nei momenti di emergenza; la tendenza addirittura si affaccia anche al mondo piu’ tecnologico degli smartphone con la preziosa applicazione “Patrik’s Easy Cooking”, creata dall’esperienza dello chef Michelin, Patrik Jaros, nel creare ricette semplici e veloci.

Anche Viviana Varese, la chef stellata proprietaria del ristorante Alice di Milano, sposa la filosofia dell’Easy Cooking in vista della partita della Nazionale italiana di domenica. “Per il mio ristorante, ho pensato a pietanze semplici, come l’hamburger con maionese alla barbabietola, insalatine ed erbe aromatiche, pizzette fritte, fatte con mozzarelle di bufala, pomodori, una grattata di limone, basilico. Questo tipo di pizzette e’ un mio piatto storico, che rievocano attraverso il colore degli ingredienti proprio la bandiera dell’Italia” Viviana Varese fornisce alcuni consigli anche per chi restera’ in casa a guardare la tv, e vorra’ preparare piatti semplici e leggeri. “Per chi resta tra le mura domestiche e non vuole passare troppo tempo davanti ai fornelli, consiglio di utilizzare prodotti freschi, piu’ digeribili e di consumare molte verdure, pesce, e meno carne. Un esempio? Spaghetti con pomodorini, basilico, limone fresco e una mousse di parmigiano.”

EASY COOKING

Piatti gustosi e fantasiosi in 5 mosse secondo gli esperti del Polli Cooking Lab

1.La cucina vale piu’ di mille parole

Inutile farsi prendere dal panico per un’improvvisata a cena o perché non ci si vuole perdere nemmeno un minuto della partita della nazionale. Basta entrare in cucina e guardarsi intorno: credenze, cassetti e frigorifero posso sempre regalare spunti e pietanze per creare nuovi e sfiziosi piatti. Ad esempio, una gustosa insalata di riso con le verdure di stagione va bene; basta condire il tutto con creativita’ e fantasia.  

2.Mangiare leggero aiuta il metabolismo

Quando il caldo abbassa il metabolismo, occorre puntare su pietanze fresche, leggere, ma allo stesso tempo gustose e appaganti, per la cui preparazione le doti migliori sono la semplicita’ e la praticita’. L’ideale per il metabolismo sarebbe consumare molte verdure crude e cibi ricchi di fibre. 

3.L’arte di sapere scegliere      

Per la disperazione o per l’ansia non si deve correre il rischio di mischiare la maionese con il cioccolato. Tutta la creativita’ e’ lecita, ma la scelta degli ingredienti e il giusto abbinamento e’ fondamentale. Si puo’ sperimentare e assaggiare per trovare le giuste dosi, ma se si esagera con l’estro improvvisato si rischia di dover ricorrere alla pizza a domicilio.

4.La natura e’ semplicita’ 

Come condimento o accompagnamento, da spiluccare durante la preparazione o da mangiare al naturale: i prodotti della terra ben conservati posso rivelarsi un ottimo e facile escamotage. Donano il giusto sapore e arricchiscono i piatti con semplicita’, sono l’alimento piu’ pratico per dare sfogo alla fantasia e appagare il palato.

5.Non sara’ una faraona, ma che soddisfazione!

Non serve essere iscritti all’albo degli chef piu’ famosi del mondo per creare piatti prelibati e appaganti. E’ fondamentale gustare le proprie “creazioni” e sapere essere soddisfatti del risultato. L’entusiasmo e la buona volonta’ devono essere premiati!

NESSUN COMMENTO

Comments