Estate, per i manager più ferie che per i dipendenti

Il capo in vacanza e gli impiegati in ufficio a lavorare, o peggio ancora in ferie anche loro ma con un occhio sempre allo schermo del computer o dello smartphone. L’immagine fantozziana viene da una ricerca della societa’ statunitense CareerBuilder, secondo cui in piu’ la percentuale di persone che non riusciranno a staccarsi dalle attivita’ anche in spiaggia e’ in aumento, tanto da rendere necessari alcuni accorgimenti.

Lo studio e’ stato fatto su 5 mila lavoratori full time e 2 mila dirigenti, e il dato principale emerso e’ che l’81% dei manager dichiara che andra’ in vacanza quest’estate, mentre lo farà solo il 65% dei loro sottoposti, che sono anche meno propensi a prendere piu’ di 10 giorni di riposo. Tre intervistati su dieci affermano che rimarranno comunque in contatto con il lavoro anche in vacanza, mentre il 37% dei capi si aspetta che i propri dipendenti restino disponibili per briefing e teleconferenze, anche se aggiungono subito ‘solo se sono coinvolti in qualche progetto importante’: "I manager dovrebbero incoraggiare i propri impiegati ad usare le proprie ferie, anche solo per stare qualche giorno a casa a riposare – afferma Rosemary Haefner, vicepresidente delle risorse umane di Careerbuilder – i lavoratori che vanno in vacanza hanno una minore probabilita’ di esaurimenti e mantengono un livello di produttivita’ piu’ alto. Pochi giorni lontano dall’ufficio possono avere un impatto molto positivo per la salute".

Per tutti coloro che pur riuscendo a scappare dall’ufficio non riescono poi a rinunciare a smartphone, tablet e portatili gli esperti della compagnia Usa Regus hanno elaborato una serie di regole per provare a godersi almeno un po’ la vacanza: "Se i colleghi devono proprio contattarvi con email e telefonate, chiedete loro di farlo una volta sola durante la giornata con tutte le richieste insieme – spiegano a corredo di una ricerca secondo cui il numero dei ‘drogati da lavoro’ anche in vacanza puo’ arrivare anche al 75% dei dipendenti – inoltre impostate il vostro smartphone in modo da ricevere le mail solo su richiesta, e non automaticamente. Stabilite inoltre un orario ben preciso in cui dedicarvi al lavoro, e mantenetelo per tutte le vacanze. Infine, cercate subito un posto con le connessioni adeguate, e ‘eleggetelo’ a posto di lavoro, invece di impazzire alla ricerca di un segnale wi-fi".

NESSUN COMMENTO

Comments