Estate 2011, Ecco il latin lover che sognano le donne italiane

Giù machi (11%), intellettuali (14%), e animatori (12%), mentre avanzano a tutta forza i Dongiovanni (58%). Moro, occhi verdi (41%), gentile (66%) e disponibile (51%): ecco l’identikit del latin lover che le donne italiane sperano di trovare la prossima estate sulle spiagge di tutto lo Stivale. A restare insoddisfatte delle arti seduttive degli italiani è la metà delle intervistate (52%), per le quali il maschio italico non sa più sedurre. I motivi principali sono riscontrabili in alcuni atteggiamenti che deve accuratamente evitare, come l’arroganza (33%), il credersi il più figo della spiaggia (28%) e il pavoneggiarsi in continuazione (10%), e soprattutto negli “incipit” del rito deduttivo. Sono infatti da evitare frasi del tipo “Cosa ci fa una sirena spiaggiata?” (24%) oppure “Sei splendida, sicuramente fai la modella ma non ti ho visto su nessuna copertina, ti chiami?” (21%). Tanta spavalderia non paga e anzi viene bocciata sul nascere.

Ecco quindi che una donna apprezzerebbe maggiormente vedere un maschio volenteroso che la soccorre se ha bisogno di aiuto (39%) e le viene incontro davanti ai tipici imprevisti da spiaggia, come ricevere un po’ di spazio per il telo sul bagnasciuga (19%). Così a convincere il gentil sesso sulla bontà del corteggiamento intervengono la simpatia a pelle (23%), il modo di porsi (19%) e la sincerità dello sguardo (21%) e la chance viene concessa solo a chi resta se stesso (39%) o fa capire che non ha sparato nel mucchio (22%). E tra i consigli che le donne elargiscono ai latin lover nostrani al primo posto il coinvolgimento (35%), l’autoironia (19%) e il non scadere sulle cose più stupide (18%).

Questi sono i dati che emergono da uno studio promosso dalla rivista VdG Magazine in uscita in questi giorni, condotto tramite interviste web a oltre 1.100 utenti donne di blog, forum e community loro dedicate, alle quali è stato chiesto quali doti deve avere e come deve essere il latin lover ideale dell’estate 2011.

NESSUN COMMENTO

Comments