Estate 2011, Come scegliere il campeggio giusto?

Periodo di vacanze e anche le strutture turistiche a minor costo, in questo periodo di crisi, possono essere appetibili. Attenzione, pero’, alle solite fregature! Anche i campeggi hanno le stelle, come gli alberghi, e la qualifica dipende dalla tipologia e dalla qualita’ delle strutture offerte. Analogamente a quanto avviene per gli alberghi, la competenza in materia di campeggi e’ stata demandata alle regioni. Ci sono comunque dei requisiti minimi che devono essere rispettati per quanto attiene lo spazio a disposizione del campeggiatore e i servizi offerti. Lo spazio minimo e’ di 40 metri quadrati, un bagno ogni 20 persone e una doccia ogni 30. Attenzione pero’ agli spazi previsti, perche’ il computo e’ fatto calcolando i metri quadrati disponibile per persona, nel conteggio dei quali sono incluse anche le strutture (bagni, docce, spazi comuni, ecc.), quindi i 40 metri quadrati non si riferiscono solo allo spazio per la tenda.

Per i campeggi 4 stelle gli spazi aumentano fino a 90 mq, cosi come aumentano i bagni e le docce a disposizione (1 ogni 15 ), le aree comuni (fino al 30%), il parcheggio recintato e coperto (70%), le aree ombreggiate (30%), la pulizia (2 volte al giorno), ecc. Insomma prima di partire per un campeggio occorre informarsi. Le regioni e le organizzazioni di categoria mettono a disposizione siti internet con caratteristiche e foto dei campeggi. Una volta arrivati sarebbe opportuno leggere il regolamento e controllare le qualita’ del posto: se non corrisponde, reclamare e’ d’obbligo.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc
Associazione per i diritti degli utenti e consumatori

NESSUN COMMENTO

Comments