Emanuele Dessì (M5S), “per il movimento è una fase rivoluzionaria”

Sull’atteggiamento dei media nei confronti di Conte: "La parola massacro mediatico ormai è all'ordine del giorno. Ormai l'attenzione mediatica fa parte della vita quotidiana di tutti noi”

Emanuele Dessì, senatore del Movimento Cinque Stelle, guarda con fiducia all’operato di Conte: “Sono felice, soddisfatto, emozionato in parte. Convinto che è stato fatto un percorso lungo, almeno per quanto mi riguarda, di vicinanza a certi temi e a certe istanze. Ora sono presente, nella fase per quello che riguarda il Movimento Cinque Stelle, rivoluzionaria, dopo tanti anni di opposizione. Conte non lo conosco per il momento, amici e colleghi che lo hanno incontrato mi parlano di una persona preparata, competente e diversa da quello che ci si potrebbe aspettare da una persona che si appresta a ricoprire certe cariche. Mi sembra una persona molto vicina, con un carattere giusto”.

Sulla collaborazione con la Lega: “Lavoreremo insieme su alcuni temi – afferma a Radio Cusano Campus – facendo alcune cose per il popolo, per i cittadini, per i territori. Ora serve quel cambio di passo di cui tutti dicono di avere bisogno”.

Sull’atteggiamento mediatico nei confronti di Conte: “La parola massacro mediatico ormai è all’ordine del giorno. Ormai l’attenzione mediatica fa parte della vita quotidiana di tutti noi. Qualche anno fa non si sarebbe mai immaginato che un candidato premier fosse oggetto di un’analisi così attenta sulla sua vita privata da parte dei media. L’Italia si è riscoperta guardona su certi comportamenti, noi siamo i primi ad aver richiesto comportamenti specchiati. Forse si è andato un po’ oltre nel cercare il pelo nell’uomo, non c’è nulla per quanto riguarda Conte. Nel suo curriculum non credo ci siano bugie”.